Martedì 17 Settembre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Augusta (Sr): detenuto si impicca in cella, scoperto da un agente durante giro di controllo PDF Stampa
Condividi

siracusapost.it, 28 giugno 2019

 

Dalla finestrella posta sulla porta della cella, si è reso conto di quello che era accaduto e ha dato l'allarme, ma non c'era già più nulla da fare. È stato trovato con un pezzo di lenzuolo avvolto attorno al collo, agganciato alla griglia della finestra. Così ha trovato la morte un detenuto 40enne, originario di Noto, ospite della casa di reclusione di Brucoli, ad Augusta.

La scoperta a mezzanotte di ieri da parte dell'agente di Polizia penitenziaria, che, entrato in servizio, stava effettuando il consueto giro di controllo. Dalla finestrella posta sulla porta della cella, si è reso conto di quello che era accaduto e ha dato l'allarme, ma non c'era già più nulla da fare. Pare che l'uomo fosse particolarmente ansioso: pare che nei giorni scorsi avesse chiesto di essere stato portato al pronto soccorso perché temeva di avere un infarto in corso. L'uomo era in cella con un'altra persona, che però, avrebbe dichiarato di non aver sentito nulla perché aveva preso un sedativo per dormire.

 

 

 

 

06

 

06

 

06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it