Domenica 01 Maggio 2016
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

Archivio storico

        

 

 

 

L'APPELLO DI RISTRETTI ORIZZONTI

 

Login



 

 

Libertà di parola, anche per i detenuti

PDF Stampa
Condividi

di Serena Santagata

 

Ristretti Orizzonti, 30 aprile 2016

 

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione: vale anche per il carcere. Di carcere in Italia si parla ancora troppo poco, come se fosse un luogo che non esiste, una sorta di isola - infelice - che non c'è. Al contrario, il carcere esiste, non solo fisicamente, ma anche eticamente, come istituzione che fa parte della società, a cui sono destinati nell'immaginario collettivo coloro che hanno sbagliato e che questo vanno puniti senza possibilità di appello.

Leggi tutto...
 

Carceri, emergenza continua

PDF Stampa
Condividi

di Rita Bernardini

 

Il Dubbio, 30 aprile 2016

 

La circolare "urgentissima" del Dap per il sovraffollamento. Il rischio "deportazioni" e le misure alternative. Il sovraffollamento delle carceri c'è e lo certifica il Dap in una circolare "urgentissima" contenente "disposizioni per contenere e migliorare il trend delle presenze negli istituti.

Leggi tutto...
 

Diritti dei detenuti: tanti Garanti e poche garanzie

PDF Stampa
Condividi

di Laura Arconti*

 

L'Opinione, 30 aprile 2016

 

A chi si rivolge un italiano che si ritiene vittima di un sopruso, di una truffa o di una indebita richiesta onerosa? Se il nostro uomo è un risparmiatore, ha diritto alla protezione dell'Ombudsman bancario, istituito in Italia nel 1993, così chiamato in omaggio ad un organo fiduciario del Parlamento che nella civile Svezia tutela i cittadini contro ogni sopruso dal lontano 1809. Il significato letterale della parola ombudsman è "uomo che fa da tramite".

Leggi tutto...
 

Braccialetto ininfluente nella scelta dei domiciliari

PDF Stampa
Condividi

di Alessandro Galimberti

 

Il Sole 24 Ore, 30 aprile 2016

 

Le Sezioni Unite: il giudice valuti solo i rischi di reiterazione. Il braccialetto elettronico non determina alcun automatismo nella scelta delle misure cautelari per un indagato. Le Sezioni unite della Cassazione hanno anticipato ieri con l'informazione provvisoria 14 - la decisione sulla questione sollevata l'11 febbraio scorso dalla Prima sezione penale (sentenza 5799/16).
La Corte, che depositerà la motivazione nelle prossime settimane, ha in sostanza escluso dal terreno della legittimità una questione - la disponibilità o meno del braccialetto elettronico da parte dell'amministrazione interessata - che riguarda la valutazione propriamente di merito, e che spetta quindi solo al giudice titolare del procedimento.

Leggi tutto...
 

Intercettazioni col trojan, parziale sì della Cassazione

PDF Stampa
Condividi

di Carola Frediani

 

La Stampa, 30 aprile 2016

 

Via libera della Corte a intercettazioni ambientali via captatore informatico per reati di criminalità organizzata e terrorismo. Non è esattamente uno sdoganamento, ma come tale potrebbe essere interpretato. Ieri le sezioni unite della Cassazione hanno dato un via libera, per quanto circoscritto a un preciso ambito di utilizzo, all'uso di trojan (o captatori informatici) su dispositivi portatili - come pc, tablet e cellulari.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 3 4 5 6 7 8 9 10 > Fine >>

 

 

 

01

 

 

01

 

 

01

 

 

 

progetto_carcere_scuole

 

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it