Mercoledì 22 Novembre 2017
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Gli "ottimi frutti" del 41bis li vede solo il dott. Di Matteo

PDF Stampa
Condividi

di Valter Vecellio


Il Dubbio, 21 novembre 2017

 

È sempre utile, istruttivo, leggere le analisi e le riflessioni del sostituto procuratore della Direzione Nazionale Antimafia dottor Nino Di Matteo.

Emanuele Macaluso, nel suo blog, giorni fa, con sottile perfidia sottolinea che assieme all'ex collega Antonio Ingroia, Di Matteo è protagonista di arringhe "nei processi (persi) che anticipavano quello in corso sulla cosiddetta trattativa Stato-Mafia. Eroe di questi processi, com'è noto, è stato Massimo Ciancimino, figlio di Vito, con testimonianze epiche e trasmissioni in tv, esaltazioni di giornali e financo di libri, e infine sbugiardato nel corso di questi stessi processi e di altri".

Leggi tutto...
 

41bis, sovraffollamento, suicidi: viaggio nel carcere italiano

PDF Stampa
Condividi

di Gaetano De Monte


osservatoriodiritti.it, 21 novembre 2017

 

La morte di Totò Riina mentre si trovava al regime 41 bis riaccende il dibattito sul sistema carcerario italiano. Mentre il Comitato Onu contro la tortura chiede chiarimenti al nostro Paese. La notizia della morte dell'ex capo di Cosa Nostra, Salvatore Riina, mentre si trovava ancora al 41 bis, ha riacceso il dibattito sulle condizioni del sistema carcerario italiano. Pochi giorni prima, il 14 novembre, erano arrivate le censure mosse all'Italia da parte del comitato delle Nazioni Unite contro la tortura, formulate nel corso della 62esima sessione. Una serie di constatazioni da cui partire per una sorta di viaggio-inchiesta all'interno del nostro ordinamento penitenziario.

Leggi tutto...
 

Carceri e giustizia due grandi problemi irrisolti

PDF Stampa
Condividi

di Roberto Fronzuti


pensalibero.it, 21 novembre 2017

 

I detenuti sono costretti in spazi individuali inferiori ai 3 metri quadrati (1,75 per 1,75) il minimo consentito; uno spazio angusto - di per sé palesemente insufficiente - che lo Stato non riesce a garantire. Il nostro Paese ha collezionato numerose sanzioni da parte della Corte Europea dei diritti dell'uomo (nel 2013 ha condannato lo Stato italiano al pagamento di 100mila euro a sette detenuti), per il permanente sovraffollamento delle carceri, che versano in uno stato vergognoso. Dopo gli effetti positivi del provvedimento cosiddetto "svuota carceri", con l'attuale costante aumento stiamo ritornando alla situazione pregressa al decreto, emanato con la pretesa di risolvere il problema. Non è stato così...

Leggi tutto...
 

Don Ettore Cannavera nominato commendatore: "il carcere minorile deve essere abolito"

PDF Stampa
Condividi

di Alessandra Sallemi


La Nuova Sardegna, 21 novembre 2017

 

Il sacerdote è stato nominato commendatore da Mattarella: mi hanno chiamato dal Quirinale e ho pensato a uno scherzo. Don Ettore Cannavera, fondatore della comunità per minori La Collina, è stato nominato commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, assieme ad altri 29 italiani che si sono distinti per impegno sociale o culturale, gesti di coraggio o di grande rilevanza morale.

Lo ha saputo sabato mattina con una telefonata dalla presidenza della Repubblica che lo avvertiva, anche, dell'imminente arrivo di una troupe televisiva di Raitre per una prima intervista.

Leggi tutto...
 

Violenza sulle donne, leggi inefficaci

PDF Stampa
Condividi

di Flavia Amabile


La Stampa, 21 novembre 2017

 

L'analisi della commissione parlamentare: denunce sottovalutate e scarsa formazione degli operatori. Quasi 3 milioni di vittime da parte di compagni ed ex. Umbria maglia nera per i delitti di genere.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 3 4 5 6 7 8 9 10 > Fine >>

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it