Giovedì 26 Maggio 2016
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

Archivio storico

        

 

 

 

L'APPELLO DI RISTRETTI ORIZZONTI

 

Login



 

 

Un ddl costituzionale che modifica la maggioranza richiesta per amnistia e indulto

PDF Stampa
Condividi

di Nicoletta Cottone

 

Il Sole 24 Ore, 25 maggio 2016

 

È intitolato a Marco Pannella, il leader radicale scomparso nei giorni scorsi, il ddl costituzionale che vuole modificare l'articolo 79 della Costituzione con l'obiettivo di abbassare il tetto necessario a far approvare dalle Camere l'amnistia e l'indulto, attualmente fissato nella maggioranza dei due terzi del Parlamento. Il testo, presentato dal senatore Luigi Manconi (Pd), ha già raccolto consensi trasversali, da membri della maggioranza e delle opposizioni. Il testo, nelle intenzioni del senatore Manconi, vuole essere un omaggio al leader radicale, scomparso nei giorni scorsi che è stato ricordato nel corso dell'incontro, e alla sua battaglia in favore delle carceri.

Leggi tutto...
 

Nuovo indulto, il ddl Pannella unisce i partiti

PDF Stampa
Condividi

Anna Maria Greco

 

Il Giornale, 25 maggio 2016

 

Sono passati dieci anni dall'ultimo indulto e in parlamento emerge un'alleanza trasversale per abbassare la maggioranza dei due terzi del parlamento, necessaria a far approvare dalle Camere i provvedimenti di clemenza. È nel nome del leader radicale appena scomparso Marco Pannella che il disegno di legge costituzionale per tornare alla maggioranza assoluta viene presentato al Senato dal dem Luigi Manconi.

Leggi tutto...
 

Manconi sfida il Pd: l'amnistia si può fare

PDF Stampa
Condividi

di Giulia Merlo

 

Il Dubbio, 25 maggio 2016

 

La proposta di un disegno di legge costituzionale per abbassare il quorum.
"Amnistia e indulto non sono figli di un dio minore di cui vergognarsi, ma strumenti previsti dalla Costituzione". Il senatore Luigi Manconi ha promosso un disegno di legge costituzionale per abbassare il quorum di approvazione dei provvedimenti di clemenza, "che devono essere legati a una maggioranza politica, che si assuma la responsabilità di approvarli e inserirli in un quadro di riforme più ampio. Il quorum dei due terzi, invece, li rende una sorta di misura apocalittica che richiede un compromesso generale".

Leggi tutto...
 

Dopo trent'anni sarà l'ora dell'amore?

PDF Stampa
Condividi

di Damiano Aliprandi

 

Il Dubbio, 25 maggio 2016

 

È in commissione Giustizia del Senato il ddl che istituisce gli "spazi per la cura degli affetti".
Entro la prossima estate anche l'Italia si appresterà a rendere legale l'affettività in carcere. La burocrazia le chiama "spazi per la cura degli affetti", nella sostanza sono le "love rooms", ovvero le "stanze dell'amore". Saranno luoghi in cui il detenuto, uomo o donna, potrà riservarsi un po' di intimità con il partner. La novità è contenuta in un ddl che affida al governo il compito di modificare il "codice penale e il codice di procedura penale per il rafforzamento delle garanzie difensive e la durata ragionevole dei processi nonché l'ordinamento penitenziario per l'effettività rieducativa della pena".

Leggi tutto...
 

Pino Roveredo: "vi spiego perché oggi il carcere è un'istituzione illegale"

PDF Stampa
Condividi

di Anna Dazzan

 

Il Fatto Quotidiano, 25 maggio 2016

 

Lo scrittore e operatore sociale, con un passato di alcolismo e disagio, ora vigila sui diritti delle persone private della libertà personale nella regione. "Avevo chiesto cose che sono ben lontane dal concretizzarsi e infatti ho minacciato le dimissioni due volte. Insegnare a chi è dentro un mestiere utile è l'unico modo per ridurre la recidiva, ma i politici sono indifferenti".

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 3 4 5 6 7 8 9 10 > Fine >>

 

 

 

 

01

 

 

 progetto_carcere_scuole

 

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it