Mercoledì 20 Marzo 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

La salute dietro le sbarre

PDF Stampa
Condividi

di Rosalba Trabalzini*

 

ius101.it, 19 marzo 2019

 

Sono esattamente al pari degli abitanti di una cittadine, circa 60 mila, i detenuti che soggiornano nelle 190 carceri sparse sul territorio nazionale. E, proprio come gli abitanti di una cittadina, sono persone che possono avere bisogni sanitari di ogni specialità, con sintomi dalla semplice influenza fino alla visita cardiologica per passare dal fisioterapista o ai raggi X per effettuare controlli su incidenti vari in palestra o sul campo di calcio se non per atti di autolesionismo. Sono poche le persone che si pongono il problema di sapere come funziona l'assistenza sanitaria dietro le sbarre; vediamo un po' allora, come stanno le cose e soprattutto chi sono gli operatori che si occupano di questi bisogni.

Leggi tutto...
 

I vantaggi delle misure alternative al carcere

PDF Stampa
Condividi

di Marco Cafiero*

 

progettouomo.net, 19 marzo 2019

 

La sicurezza del territorio attraverso politiche di inclusione. In questo preciso momento storico occorre fare il punto sulla situazione sanzionatoria che il nuovo Governo sta esprimendo sul tema della sicurezza. I provvedimenti che partono dal Decreto Sicurezza, passando per la licenzianda legge sulla legittima difesa per giungere all'ipotesi di revisionare il Dpr 309/90, non stupiscono attesa l'ideologia che anima l'orientamento politico in corso.

Leggi tutto...
 

Più controlli nelle nostre carceri per il rischio emulazioni terrorismo

PDF Stampa
Condividi

di Damiano Aliprandi

 

Il Dubbio, 19 marzo 2019

 

Dopo la strage in Nuova Zelanda si è partiti da Montacuto dove si trova Luca Traini. All'indomani dell'attentato in Nuova Zelanda sono state disposte verifiche a tappeto nelle carceri di tutta Italia, per controllare le reazioni di detenuti islamici radicalizzati e di estremisti di destra alla strage.

Leggi tutto...
 

Più immigrazione vuol dire più reati? I numeri raccontano tutta un'altra storia

PDF Stampa
Condividi

di Simona Musco

 

linkiesta.it, 19 marzo 2019

 

Nelle carceri italiane un terzo dei detenuti è straniero. Ma il numero di sbarchi non ha ingrossato le file, anzi: il tasso di detenzione negli ultimi anni si è abbassato. Se molti sono ancora convinti della relazione tra immigrazione e criminalità la colpa è solo della disinformazione. Che rapporto c'è tra immigrazione e reati? La teoria, ben nota, e di destra, è che ci sia una stretta correlazione tra i due fattori: più sbarchi uguale più migranti e, di conseguenza, più reati. L'equazione a livello elettorale funziona benissimo, a beneficio della Lega di Salvini. Ma la verità è che questa relazione è una bufala. Almeno secondo i dati diffusi dai ministeri dell'Interno e della Giustizia, che periodicamente riportano i numeri degli arrivi sulle coste italiane e delle presenze in carcere suddivise per nazionalità.

Leggi tutto...
 

Problemi delle carceri: nasce il Premio di Laurea Isabetta Belli

PDF Stampa
Condividi

atuttatesi.it, 19 marzo 2019

 

La Fondazione Ernesto Balducci promuove la I edizione del "Premio Isabetta Belli". Un premio di laurea per tesi che affrontano il tema dei problemi delle carceri. Viene premiata una tesi di laurea triennale, magistrale o di dottorato, in lingua italiana, che esplori i problemi delle carceri al fine di valorizzare la dimensione della ricerca su tale tema. Questo premio è così intitolato per ricordare Isabetta Belli (1955-2018) che dedicò la vita al lavoro nel carcere.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 3 4 5 6 7 8 9 10 > Fine >>

06


06


06

 

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it