L'Aquila: spettacolo teatrale in carcere, detenuti attori nelle "Metamorfosi" di Ovidio Stampa

reteabruzzo.com, 1 febbraio 2018

 

Una rappresentazione teatrale sarà messa in scena oggi pomeriggio nel penitenziario sulmonese per celebrare il Bimillenario Ovidiano. La rappresentazione è frutto di un laboratorio attivato con allievi-detenuti che attraverso questa esperienza hanno scoperto le "Metamorfosi" di Ovidio, con i suoi miti più famosi e interessanti.

Un viaggio nell'opera ovidiana nel quale gli allievi sono stati guidati dal Tsa dell'Aquila con l'attore e regista Pietro Becattini dando concretezza ad un progetto nato su iniziativa del capo area trattamentale Fiorella Ranalli, nell'ambito delle attività educative, divenendo realtà anche per la preziosa collaborazione del Cpia dell'Aquila. L'occasione del laboratorio teatrale è stata assai apprezzata dagli allievi detenuti appassionati da questa esperienza, che ha aperto loro nuovi orizzonti culturali, come sottolineato anche dal direttore del penitenziario Sergio Romice. Lo spettacolo che andrà in scena nel penitenziario si avvarrà delle coreografie dell'associazione sulmonese Music & Dance.