Toscana. Covid, da metà marzo iniziano le vaccinazioni nelle carceri Stampa

di Clara D'Acunto


intoscana.it, 5 marzo 2021

 

La conferma nel corso della firma del protocollo per la tutela dei diritti dei detenuti tra il Provveditore dell'amministrazione penitenziaria e i garanti della Toscana. Partiranno da metà marzo le vaccinazioni nelle carceri della Toscana. Ad annunciarlo il Provveditore regionale dell'Amministrazione Penitenziaria, Carmelo Cantone.

"Ormai è ufficiale, partiremo a metà mese con la somministrazione ai detenuti e al personale. Gli istituti sono fortemente penalizzati dalla pandemia, è stato difficile. Ci auguriamo che questo sia un deciso passo in avanti per il superamento dell'emergenza".

La conferma dell'avvio delle vaccinazioni è arrivata oggi nel corso della firma di un accordo, in Consiglio Regionale, volto a tutelare i diritti dei detenuti e a migliorare la qualità della vita negli istituti, oltre che a potenziare i percorsi di reinserimento sociale. Hanno firmato, alla presenza del presidente dell'Assemblea toscana, Antonio Mazzeo, oltre al Provveditore, il Garante dei detenuti per la Regione Toscana, Giuseppe Fanfani, e i garanti dei comuni di Firenze, Livorno, Lucca, Prato, Porto Azzurro, Pisa, San Gimignano e Siena.

Un protocollo per migliorare la qualità della vita negli istituti - "Con questo atto diamo piena attuazione ai principi e alle garanzie costituzionali - ha detto il Garante - Rinnoviamo dunque l'impegno di leale collaborazione tra poteri dello stato". Grazie a questo accordo ci sarà maggiore comunicazione e coordinamento, oltre a un più continuo scambio di informazioni, tra garanti e istituti anche per incentivare azioni comuni volte al miglioramento della qualità degli standard di vita nelle carceri.

"Vorrei che il Consiglio regionale fosse sempre più il luogo per dare voce a chi ha meno voce - ha ricordato il presidente Antonio Mazzeo - In visita a Sollicciano, ho chiesto di valutare la possibilità di vaccinare da subito polizia penitenziaria e detenuti. Sono contento che questa strada sia stata intrapresa. Questa firma è un inizio di un percorso che faremo insieme. Ci sarà sempre il nostro appoggio".