Puglia. Covid, 26 detenuti e 45 agenti positivi nelle carceri regionali Stampa

foggiatoday.it, 14 gennaio 2021

 

Coronavirus: 26 detenuti e 46 agenti positivi nelle carceri in Puglia. "La situazione è molto delicata". La denuncia di Federico Pilagatti, segretario del Sappe, il sindacato degli agenti penitenziari che chiede l'intervento della Regione a garanzie della salute dei detenuti e degli operatori carcerari.

Secondo il report carceri aggiornato all'11 gennaio del Dap, Dipartimento Amministrazione Penitenziario, gli attualmente positivi al Covid-19 nei 12 istituti penitenziari puglisi sono 71, di cui 26 detenuti e 45 agenti. Di queste dieci sono reclusi nella casa circondariale di Lucera, da dove vengono anche gli unici due ricoverati del territorio.

Tutti negativi, invece, a Melfi, San Severo, Trani (femminile) e Turi. Manca la strumentazione necessaria per fare i test rapidi. E gli agenti della polizia penitenziaria delle carceri pugliesi attendono. La denuncia arriva da Federico Pilagatti, segretario del Sappe, il sindacato degli agenti penitenziari che chiede l'intervento della Regione a garanzie della salute dei detenuti e degli operatori carcerari.

Come riporta l'agenzia di stampa Dire, il sindacalista evidenzia che "le Asl pugliesi si comportano diversamente: le aziende di Foggia, Bat, Bari si dimostrano collaborative con l'amministrazione penitenziaria, quelle di Lecce e Taranto non sembrano tanto preoccuparsi della questione, nonostante siano state invitate in più occasioni ad effettuare i testi ai poliziotti al fine di tracciare eventuali situazioni anomale".