Palermo. Manifestazione per l'istituzione del Garante comunale dei detenuti Stampa

di Manlio Melluso

 

Il Sicilia, 1 gennaio 2020

 

Il primo gennaio, dopo aver manifestato davanti al consiglio comunale di Palermo per chiedere che il regolamento sul garante comunale per i diritti delle persone detenute sia messo in discussione con urgenza, i "Babbo Natale" del Comitato Esistono i diritti, "in nome di Papa Francesco e Marco Pannella" - si legge in una nota firmata da Gaetano D'Amico, presidente del comitato, Alberto Mangano, vicepresidente, e Pino Apprendi, membro di presidenza - si recheranno alle ore dieci davanti il carcere dell'Ucciardone per brindare simbolicamente con i detenuti "ad un anno che è già passato e per ribadire che è tempo che il consiglio comunale di Palermo istituisca la figura del garante comunale per i diritti dei cittadini detenuti. Palermo sia città pilota per tutte le città Siciliane". All'iniziativa hanno aderito l'Osservatorio della Camera Penale, Agius Associazione dei Giuristi Siciliani, Antigone Sicilia, No Muos e Mete.