Mercoledì 30 Settembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Cagliari. Le detenute di Uta fanno una colletta per l'Ospedale "Santissima Trinità" PDF Stampa
Condividi

vistanet.it, 23 marzo 2020


Volevano dimostrare la loro vicinanza al personale sanitario impegnato nella battaglia contro il Covid-19 e hanno organizzato una raccolta fondi per l'ospedale. "L'iniziativa - ha spiegato Elisa Montanari, presidente dell'associazione "Socialismo Diritti Riforme" - è nata dalla volontà di M.S. e R.S., due giovani donne di un paese dell'Oristanese, che volendo rappresentare la vicinanza di chi sta scontando una pena a chi è impegnato sul fronte della salute per sconfiggere un nemico invisibile ma assai pericoloso, ha ottenuto l'adesione dell'intera sezione femminile della Casa Circondariale di Cagliari-Uta".

Alcuni giorni fa la cronaca ci ha raccontato delle violente proteste all'interno di alcune carceri della Penisola, proprio legate all'emergenza sanitaria in atto, risulta dunque ancora più significativo il gesto delle detenute di Uta. "È un gesto - sottolinea Montanari - che peraltro denota l'attenzione delle donne detenute verso chi lavora per l'intera comunità locale e regionale dovendo affrontare condizioni di difficoltà umane e professionali, esprimendo al contempo la consapevolezza delle oggettive priorità delle problematiche".

L'iniziativa è stata accolta con soddisfazione dal Direttore del carcere Marco Porcu che ha dato disposizioni affinché il contributo venga immediatamente corrisposto all'Ospedale cagliaritano. "Il gesto - ha sottolineato il Direttore - è un segnale importante di condivisione e comprensione delle difficoltà in cui versa l'intera società sarda e nazionale".

 

 

 

 

02


01


07


 06

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it