Martedì 29 Settembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Bologna. Tre sanitari positivi alla Dozza: in bilico la riapertura dei colloqui per i detenuti PDF Stampa
Condividi

Il Resto del Carlino, 21 marzo 2020


L'attacco del Sinappe: "Previsti 40 tamponi al personale di servizio, ma solo a campione anziché in modo mirato". La Camera Penale: "Si valutino misure alternative". Ancora tensione alla Casa circondariale Rocco d'Amato. A quanto pare infatti tre operatori sanitari che lavorano nel carcere sono risultati positivi al Covid-19. Una situazione ora al vaglio tra gli altri della direzione della Dozza, dove si dovrà valutare il da farsi anche in vista della riapertura dei colloqui visivi per i detenuti, fissata per questo lunedì.

Intanto, fa sapere Nicola D'Amore del Sinappe "stanno valutando di fare quaranta tamponi a campione a membri del personale", anziché mirati a chi potrebbe essere entrato in contatto con gli operatori positivi. Il sindacato peraltro da giorni chiede a gran voce "di attivare tutte le misure di prevenzione e tutela previste, dotare degli appositi dispositivi di protezione il personale, di sospendere gli ingressi non necessari e di sottoporre tutti i poliziotti al tampone del Coronavirus per scongiurare la presenza di asintomatici".

Così, la situazione rischia di diventare scottante, dopo la rivolta dei piani del reparto giudiziario di poco più di una decina di giorni fa. Elemento su cui punta anche la Camera penale, che sottolinea come "ai detenuti vada chiesta responsabilità, condivisione per le limitazioni che stanno sopportando ed è giusto si incrementino i contatti via Skype anche con i difensori, ma al contempo bisogna che le istituzioni preposte, l'amministrazione penitenziaria e la sanità pubblica, dicano con chiarezza come intendono affrontare l'emergenza nei luoghi di reclusione. È quindi opportuno che venga incrementato il ricorso alle misure alternative". Ora 55 detenuti del piano giudiziario sono stati trasferiti, ma gli altri stanno in cella tutto il giorno a causa dei danni riportati dall'istituto nella rivolta.

 

 

 

 

02


01


07


 06

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it