Venerdì 04 Dicembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

"Adotta uno scrittore" nelle carceri: il libro come leva per il cambiamento PDF Stampa
Condividi

di Gianni Parlatore


gnewsonline.it, 7 marzo 2020

 

Educare alla lettura e creare momenti di condivisione e crescita culturale attraverso il potente strumento del libro: con questa finalità "Adotta uno scrittore", iniziativa del Salone Internazionale del Libro di Torino, anche quest'anno ha scelto di coinvolgere nei propri progetti il mondo carcerario. Gli autori, oltre che nelle scuole, entreranno così anche nelle strutture penitenziarie per educare alla bellezza, alla democrazia e alla coscienza civile attraverso la cultura e la lettura.

Per la sua diciottesima edizione, l'iniziativa ha visto crescere il numero delle scuole carcerarie coinvolte: nel 2020, infatti, prendono parte al progetto le scuole carcerarie di Torino, Saluzzo, Alessandria, Asti, Verona, Paola (Cosenza), Lecce, Palermo, Sassari, Potenza e Pozzuoli (Napoli). L'iniziativa è sostenuta dall'Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte in collaborazione con la Fondazione Con il Sud. In questi 17 anni "Adotta uno scrittore" ha coinvolto 11.521 studenti di 369 classi e, inoltre, 12 case di reclusione, un ospedale e un'università.

Questo il programma: Bruno Gambarotta incontra i detenuti della Casa di Reclusione CPIA3 di Asti, la sua città d'origine. Lo scrittore Fabio Geda verrà adottato dalla Casa di Reclusione Rodolfo Morandi e dagli studenti dell'IIS Soleri Bertoni di Saluzzo e dell'Arimondi Eula di Savigliano. Chiara Valerio, scrittrice, saggista ed editor, è ospite della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino. Mauro Berruto, CT della Nazionale italiana maschile di pallavolo dal 2010 al 2015, ha scritto diversi libri ed è adottato dall'Istituto Penale Minorile Ferrante Aporti di Torino.

Alla Casa Circondariale di Verona Montorio, CPIA di Verona, arriverà Fulvio Ervas. Il poeta Franco Arminio sarà alla Casa Circondariale di Paola- CPIA Cosenza sezione di Paola.

Paolo Di Paolo, autore di Mandami tanta vita (Feltrinelli), finalista 'Premio Strega' e vincitore del 'Premio Salerno Libro d'Europa' e del Premio Fiesole, e del suo ultimo Lontano dagli occhi (Feltrinelli), è adottato dalla Casa circondariale Femminile di Pozzuoli, CPIA di Napoli. Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo, ospiti del Carcere Ucciardone di Palermo (Sicilia), incontreranno i detenuti a partire da Salvezza (Feltrinelli editore), reportage a fumetti di grande impatto visivo, drammatico e coinvolgente, che racconta un'operazione di salvataggio a opera di una ONG.

Lo scrittore Piergiorgio Pulixi, invece, è atteso alla Casa di Reclusione di Alghero, IPSAR di Sassari. Gianluca Caporaso, poi, sarà ospite della Casa Circondariale di Potenza - CPIA di Potenza. Alla Casa di Reclusione San Michele di Alessandria interverrà l'ex magistrato, giurista e saggista Gherardo Colombo. Infine, al CPIA presso la Casa Circondariale di Lecce N.C. sarà presente Massimiliano Virgilio l'autore occidentale più venduto in Cina, il quale ha da poco pubblicato il romanzo Le creature (Rizzoli).

 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it