Domenica 27 Settembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Toscana. Fanfani verso la carica di Garante dei detenuti PDF Stampa
Condividi

redattoresociale.it, 5 marzo 2020

 

La Toscana a un passo dalla nomina del nuovo garante regionale dei detenuti. Il nome uscito dalla Commissione affari istituzionali del Consiglio è quello di Giuseppe Fanfani, ex sindaco di Arezzo e nipote del celebre Amintore Fanfani.

Il futuro garante ha 72 anni e milita nel Partito Democratico. È stato deputato in Parlamento, oltre che sindaco di Arezzo per due mandati consecutivi (dal 2006 al 2014). Dal 2014 al 2018 è stato componente del Consiglio superiore della magistratura. Prenderà il posto, se il Consiglio darà il via libera come previsto, a Franco Corleone, che ha ricoperto la carica di garante regionale dei detenuti dal 2013.

La nomina è arrivata con sei voti favorevoli, due schede bianche e un voto a Francesco Ceraudo, un altro degli otto candidati insieme a Roberto Bocchieri, Francesco Ceraudo, Sofia Ciuffoletti, Paola Foti, Bianca Maria Giocoli, Saverio Migliori ed Emilio Santoro. Adesso, la nomina di Fanfani dovrà essere approvata in aula dall'assemblea regionale toscana, nella seduta in programma il prossimo 10 marzo. "Avevamo già ampiamente analizzato in commissione le otto autocandidature pervenute - ha detto il presidente della Commissione Giacomo Bugliani (Pd) - Quella fatta è una votazione importante che va ad individuare una delle principali figure di garanzia del nostro ordinamento regionale".

 

 

 

 

02


01


07


 06

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it