Domenica 27 Settembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Santa Maria Capua Vetere (Ce). Terza edizione del progetto "Educazione alla legalità" PDF Stampa
Condividi

di Giuseppe Simeone


osservatoreromano.va, 3 marzo 2020

 

Seminiamo bellezza e non inquinamento. Con le parole di una preghiera proposta da Papa Francesco alla fine dell'Enciclica "Laudato sii" inizia il nuovo cammino di tanti studenti e docenti della città di Santa Maria Capua Vetere. Questa la tematica principale che verrà affrontata nel corso del nuovo anno scolastico con gli alunni degli otto istituti scolastici aderenti al Protocollo d'intesa "Educazione alla Legalità".

Il 18 ottobre il primo incontro con gli insegnanti e successivamente il tour nelle scuole. Programmata anche la pubblicazione di un libro per fine anno scolastico. Arrivato alla terza annualità, il progetto ha come fulcro centrale non solo il valore educativo e culturale ma anche la scuola come esperienza di vita. Una scuola da amare per ricordare le parole di papa Francesco. Migliaia gli studenti incontrati nel corso di questi anni per confrontarsi e sensibilizzarli su tante tematiche.

Dipendenze da gioco d'azzardo, alcol e droghe, la violenza di genere, cyberbullismo, il processo di beatificazione di Aldo Moro, il sinodo dei giovani, lo spettacolo teatrale Epoché, con magistrati e detenuti sul palco del Teatro Garibaldi, il pellegrinaggio degli studenti in aula Paolo vi per l'udienza con il Santo Padre e il suo saluto a tutti coloro che hanno aderito al progetto di formazione alla legalità dell'Arcidiocesi di Capua. Sacerdoti, magistrati, rappresentanti delle Istituzioni e di ordini professionali, forze dell'ordine, dirigenti scolastici, insegnanti e docenti universitari hanno incontrato migliaia di giovani a cui l'arcivescovo di Capua, monsignor Salvatore Visco, ha parlato anche al Duomo in occasione della Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Le attività rientrano nel protocollo stipulato il 3 luglio 2017 presso la Presidenza del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e che vede uniti 20 partner sul tema dell'educazione degli studenti. I sottoscrittori sono il Comune di Santa Maria Capua Vetere, l'Arcidiocesi di Capua, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la Procura della Repubblica, la Questura di Caserta con il locale commissariato di Polizia di Stato, l'Università degli Studi della Campania Dipartimento di Giurisprudenza, il Consiglio dell'Ordine degli avvocati, l'Associazione nazionale magistrati sezione di Santa Maria Capua Vetere, le dirigenze scolastiche degli istituti di Santa Maria Capua Vetere, l'Ufficio di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere, il Centro per la Giustizia minorile della Campania, l'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta e l'Asl di Caserta.

 

 

 

 

02


01


07


 06

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it