Giovedì 24 Settembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Toscana. Garante dei detenuti, Ceraudo ha profilo umano e professionale appropriato PDF Stampa
Condividi

di Adriano Sofri


Ristretti Orizzonti, 29 febbraio 2020

 

Il Garante Regionale dei detenuti per la Toscana, Franco Corleone ha completato il suo mandato, compresa la proroga prevista dalla Legge. Bisogna consultare le Associazioni e i movimenti che si occupano di Giustizia e carcere. Ora la nomina incombe, e bisogna sperare che la candidatura prescelta appartenga alla persona dal curriculum e dai titoli più appropriati alla responsabilità che assumerà.

Mi auguro vivamente che i Consiglieri Regionali se ne ricordino e si guardino dal far prevalere calcoli di opportunità di partito e di correnti. Si tratta di andare nelle galere a vedere e auscultare i giorni e le notti degli esseri umani detenuti. Non di un titolo in più da stampare sul proprio biglietto da visita.

Conosco bene Francesco Ceraudo, già Direttore del Centro Clinico Don Bosco di Pisa. Non immagina per sé una realizzazione migliore di quella che lo ha sempre tenuto dalla parte dei detenuti e dei diritti, a cominciare da quello alla salute.

Se il Garante regionale dei detenuti dovesse essere uno intenzionato ad auscultare le pareti sudate e i pavimenti macchiati delle celle nude, uno capace di presentarsi a San Gimignano, così da essere temuto all'inizio, amato poi, allora quello buono è Ceraudo. Ha il profilo umano e professionale appropriato.

 

 

 

 

02


01


07


 06

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it