Giovedì 24 Settembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Coronavirus, migranti negativi, equipaggi fermi in quarantena PDF Stampa
Condividi

di Alessandra Ziniti


La Repubblica, 28 febbraio 2020

 

E a Messina è arrivata la Sea Watch. È polemica. "Nel rispetto delle precauzioni sanitarie adottate, riteniamo discriminatoria l'applicazione esclusiva della misura a navi Ong", dice Sea Watch.

Sono tutti negativi i tamponi effettuati sui 274 migranti sbarcati quattro giorni fa dalla Ocean Viking di Sos Mediterranée e Msf in quarantena dentro l'hotspot del porto siciliano. Anche i test sulle tre persone che sabato erano state trasferite in ospedale con qualche linea di febbre sono negativi. E negativi anche tutti i campioni sulle altre persone asintomatiche. Resteranno comunque tutti isolati così come i componenti dell'equipaggio anche loro in quarantena a bordo della nave all'interno del porto di Pozzallo.

Stesso destino per i migranti e l'equipaggio della Sea Watch 3 che approda oggi a Messina su indicazioni del Viminale nonostante la richiesta del presidente della Regione siciliana Musumeci di farli rimanere in quarantena a bordo della nave e non in una struttura a terra. Alla Ong tedesca è stato confermato che anche tutti i membri dell'equipaggio dovranno rimanere in isolamento a scopo precauzionale per due settimane. E questa volta, a far esplodere la polemica, sono le organizzazioni umanitarie che denunciano un trattamento discriminatorio nei loro confronti.

"Nel rispetto delle precauzioni sanitarie adottate, riteniamo discriminatoria l'applicazione esclusiva della misura a navi Ong", dice Sea Watch mentre Mediterranea fa notare che a Palermo da una nave da crociera sono scese migliaia di persone di varie nazionalita' senza che sia stata adottata alcuna misura precauzionale. La quarantena forzata bloccherà quindi le due navi umanitarie in un momento in cui continuano ad arrivare richieste di soccorso da parte di gommoni e barconi. L'ultimo ieri pomeriggio da parte di 44 persone a bordo di un gommone bianco in acque internazionali.

A rilanciare la polemica è la portavoce di Sea Watch Giorgia Linardi che, alla richiesta del governatore siciliano di far rimanere anche i migranti in quarantena sulla nave, replica: " Laa nave trasporta dieci volte il numero regolare di persone previste, la quarantena a bordo sarebbe una misura disastrosa da un punto di vista umanitario e sanitario. Le autorità hanno predisposto quanto necessaario per le procedure di sbarco, le dichiarazioni del presidente Musumeci sono politiche". Sul molo Norimberga del porto di Messina, ad accogliere la Sea Watch 3 sono presenti le forze dell'ordine e il personale dell'Asp.

E anche Matteo Salvini, ma ovviamente da parte opposta, rilancia la polemica accusando il Viminale di aver consentito lo sbarco dei migranti approdati con le navi umanitarie ma di aver bloccato l'arrivo, previsto per martedi scorso, di un corridoio umanitario proveniente dal Niger. "Lo stesso governo che dall'inizio dell'anno ha spalancato i porti per 2359 immigrati - dice Salvini - ha bloccato un corridoio umanitario che prevedeva l'arrivo di 66 profughi dal Niger. Il governo è succube delle Ong: è complicità o incapacità?".

 

 

 

 

02


01


07


 06

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it