Martedì 29 Settembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Ungheria. Governo propone sospensione risarcimenti a detenuti che fanno causa allo Stato PDF Stampa
Condividi

agenzianova.com, 19 febbraio 2020


Il governo ungherese sottoporrà all'Assemblea nazionale un disegno di legge che prevede la sospensione dei risarcimenti ai detenuti che fanno causa allo Stato per le cattive condizioni della loro detenzione. Lo ha reso noto il ministro della Giustizia, Judit Varga, ripresa dall'agenzia di stampa "Mti".

Varga spiega che la proposta serve a porre fine a "una prassi iniqua". I risarcimenti saranno sospesi nell'attesa che la normativa venga emendata e il tema richiede un largo consenso dell'opinione pubblica, dice il ministro.

Per questo motivo verrà fatta una grande consultazione nazionale. Finora si sono accumulate oltre 12 mila sentenze di condanna dello Stato ungherese, costretto a pagare circa 9 miliardi di fiorini (27 milioni di euro), di cui solo il 10 per cento è stato ad oggi effettivamente corrisposto.

Le nuove norme serviranno a dare la priorità ai diritti delle vittime dei reati e a quelli delle loro famiglie, ha affermato Varga. Il ministro ha aggiunto anche che i risarcimenti dovranno essere pagati direttamente alla parte in giudizio, anziché al suo avvocato. Assicura inoltre che l'esecutivo è impegnato a migliorare le condizioni dei detenuti nelle carceri e ad arginare il loro sovraffollamento.

 

 

 

 

02


01


07


 06

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it