Venerdì 20 Settembre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Giustizia: Nieri (Sel): su problema del sovraffollamento serve presa di posizione forte PDF Stampa
Condividi

Ansa, 2 dicembre 2010

 

Un lungo elenco contenente i nomi dei 61 detenuti che si sono tolti la vita, in questo anno, nelle carceri italiane. È quanto ha letto il consigliere Luigi Nieri, Capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà nel corso della discussione sulla mozione riguardante la richiesta di sospensione della pena capitale a Tareq Aziz.

In questo modo il consigliere di Sel ha voluto attirare l’attenzione del Consiglio regionale del Lazio sulle drammatiche condizioni di detenzione negli istituti di pena italiani, compresi quelli presenti nel territorio laziale, sollecitando l’aula consiliare ad avviare una immediata discussione su questo tema.
“Non possiamo che condividere la battaglia contro la pena di morte - dichiara Nieri - È necessario tuttavia ampliare la discussione sui diritti umani alla grave situazione in cui versano le carceri italiane, sempre più colpite da un sovraffollamento che rende le condizioni di vita dei detenuti insopportabili. È impossibile non rilevare come il sovraffollamento coincida drammaticamente con l’aumento dei suicidi. Il Consiglio regionale non può non sentirsi coinvolto da così tragici episodi. È apprezzabile l’impegno per agevolare le condizioni di vita delle detenuti madri e dei loro figli. È, tuttavia, necessario un ulteriore sforzo per estendere questo impegno per evitare che il carcere si trasformi in una pena di morte non dichiarata. Ci vogliono immediati interventi per cercare di evitare che, morto dopo morto, si arrivi a una strage e che queste tragedie cadano nel silenzio - conclude Nieri”.

 

 

 

 

06

 

06

 

06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it