Domenica 19 Gennaio 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Grecia: il processo ai leader di Alba Dorata spostato dal carcere di Korydallos PDF Stampa
Condividi

Nova, 13 maggio 2015

 

Il processo ai leader e a decine di membri del partito neonazista greco Alba Dorata, che doveva riprendere oggi nella prigione di Korydallos, è stato spostato presso un'altra struttura dalla Corte d'appello. La nuova aula però non sarà pronta prima di settembre, ha spiegato il ministro della Giustizia Nikos Paraskevopoulos.

La scorsa settimana un tribunale di Atene ha inflitto 12 mesi di prigione al deputato di Alba Dorata Ilias Panayiotaros, riconoscendolo colpevole di calunnia nei confronti dell'ex governatore regionale di Atene, Yiannis Sgouros. Tra gli imputati che dovevano presentarsi oggi figurano invece il leader del partito, Nikos Mihaloliakos, accusato di essere tra gli ispiratori delle azioni violente effettuate dal movimento che hanno portato nel 2013 alle uccisioni del rapper greco Pavlos Fyssas e del giovane pachistano Luqman Shahzad.

Tra i tanti testimoni dell'accusa, oltre cento, da segnalare il sindaco di Atene George Kaminis, il deputato di Syriza Vassiliki Katrivanou, e i parenti di Shahzad. La scelta di usare il carcere di Korydallos, a sud di Atene, come sede per celebrare il processo, aveva suscitato polemiche e proteste da parte degli abitanti locali.

 

 

 

 

06


06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it