Venerdì 28 Gennaio 2022
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

Iran: Ong; giustiziati sei prigionieri curdi accusati l'omicidio di un religioso sunnita PDF Stampa
Condividi

Aki, 5 marzo 2015

 

Sono stati impiccati nel carcere di Rajaishahr a Karaj, nell'Iran settentrionale, sei prigionieri di etnia curda che erano stati condannati a morte per l'omicidio di un religioso sunnita. Lo ha riferito l'ong Iran Human Rights (Ihr), che si batte contro la pena di morte, citando fonti nella Repubblica islamica. Secondo Ihr, che definisce l'ondata di impiccagioni un atto "barbaro" di cui è "responsabile la Guida Suprema Ali Khamenei", i sei detenuti Jamshid e Jahangir Dehgani, Hamed Ahmadi, Kamal Molayee, Sedigh Mohammadi e Hadi Hossein sono stati giustiziati all'alba.

A nulla sono servite le proteste dei loro familiari e di alcuni attivisti per i diritti umani che si erano riuniti davanti al carcere alcune ore prima dell'esecuzione. I sei erano stati arrestati nel 2009 e condannati a morte dal tribunale della rivoluzione di Teheran per il reato di "Moharebeh" (inimicizia nei confronti di Dio). Gli imputati hanno sempre negato il loro coinvolgimento nell'omicidio del religioso.

 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it