Mercoledì 26 Gennaio 2022
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

Teramo: Forza Nuova; per risolvere sovraffollamento espellere stranieri condannati PDF Stampa
Condividi
Agi, 24 agosto 2010

“Anche in Abruzzo, come nel resto d’Italia, il sovraffollamento carcerario ha superato da un pezzo la soglia di tolleranza. Secondo un rapporto recente, redatto da CRI e sindacati, il 40% degli istituti di pena della regione è colpito da questa devastante piaga con Teramo a guidarne la classifica. Suicidi, tentati suicidi, tentate evasioni ed aggressioni ad agenti penitenziari che meritano una profonda e costante attenzione e che inducono a diverse riflessioni”.
Lo dice Marco Forconi, segretario provinciale di Teramo di Forza Nuova. “Senza entrare nel merito di questioni molto più complesse (amnistie, indulti, carceri nuove, lodi ecc.) è doveroso - dice - ricordare che se esiste questo sovraffollamento ciò è dovuto anche al crescente numero di stranieri detenuti negli istituti di pena italiani. Percentuali assurde, che superano largamente il 30%, e sulle quali questo governo ed i precedenti non hanno mai assunto posizioni coraggiose e radicali. La segreteria provinciale esprime, pertanto, solidarietà ai detenuti italiani rinchiusi nel carcere teramano di Castrogno e ribadisce le posizioni nazionali del movimento, secondo cui l’unico metodo per contrastare la piaga del sovraffollamento degli istituti di pena è il blocco dell’immigrazione per un determinato periodo temporale e l’immediata espulsione di cittadini, anche comunitari, che si siano macchiati di reati in Italia o nei loro Paesi d’origine”.
 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it