Giovedì 27 Gennaio 2022
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

Roma: il Governatore regionale Renata Polverini visita l’Istituto penale minorile di Casal del Marmo PDF Stampa
Condividi
Adnkronos, 23 giugno 2010

Ha pranzato con le ragazze, visitato i laboratori, inaugurato il campo di calcetto e assistito alla prima partita dei giovani detenuti dell’istituto penale per minorenni di Casal del Marmo a Roma. Una giornata “particolare” per il governatore della Regione Lazio, Renata Polverini, che ha trascorso la mattinata tra i 47 detenuti della struttura, 38 ragazzi e 9 ragazze.
“È un istituto modello - ha sottolineato Polverini - dove si interviene su situazioni difficili per aiutare questi ragazzi a ricominciare e per offrire loro una vita diversa. Ho promesso alla direzione che tornerò in un giorno qualsiasi, senza preavviso, per vedere una giornata “normale”. Questi ragazzi mi hanno commosso - ha aggiunto - mi hanno offerto tanti doni: siamo arrivati con poco e andiamo via con tanto. Hanno voluto regalarmi una borsa e tanti altri oggetti che loro stessi realizzano nei laboratori, fino alle verdure che coltivano nell’orto. Questi giorni vanno sostenuti”.
Durante la visita in carcere Polverini è stata accompagnata tra gli altri dalla direttrice Laura Grifoni e dall’assessore regionale alla Sicurezza Pino Cangemi che ha sottolineato l’importanza della visita. “Questa giunta si spenderà molto per le politiche legate agli istituti penitenziari e nasceranno di sicuro delle iniziative importanti”.
Nel corso della visita il governatore della Regione Lazio ha affrontato con la direttrice il problema legato al riconoscimento professionale di alcuni laboratori, alcuni già esistenti come ad esempio quello di falegnameria e altri a cui si sta lavorando come quello di pasticceria e di edilizia per i ragazzi. “Mi è stata esposta - ha spiegato Polverini - la necessità di poter trovare uno strumento che consenta ai ragazzi di avere un riconoscimento formativo proprio quando escono dall’istituto”.
“Per ora - ha continuato il governatore - non posso dare una risposta immediata ma metto tutto il mio impegno in questo senso: possiamo lavorare insieme e con la direzione del carcere ci rivedremo. Sono convinta che troveremo la soluzione per riconoscere queste professionalità anche all’esterno”. Le ragazze detenute nella struttura di Casal del Marmo hanno ricevuto in dono degli mp3 mentre i ragazzi in collaborazione con la Federazione gioco calcio hanno ricevuto i palloni e le maglie della nazionale.
 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it