Lunedì 29 Novembre 2021
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

Cina. Appello per la scarcerazione della giornalista che raccontò la pandemia PDF Stampa
Condividi

di Riccardo Noury


Corriere della Sera, 23 settembre 2021

 

Quarantacinque Ong hanno rivolto un appello al presidente cinese Xi Jinping sollecitandolo ad annullare la condanna e disporre la scarcerazione di Zhang Zhan, la giornalista che per prima raccontò dello scoppio della pandemia da Covid-19 nella città di Wuhan.

Zhang Zhan sta scontando una condanna a quattro anni di carcere, emessa il 28 dicembre 2020 al termine di un processo durato solo tre ore, per aver fomentato dispute e provocato problemi. La sua unica colpa è di aver dato voce all'angoscia delle famiglie delle prime vittime del Covid-19.

La detenuta rifiuta di assumere cibo dal maggio 2020, poco dopo essere stata arrestata. Da allora viene alimentata a forza attraverso una cannula nasale. Secondo quanto denunciato dai suoi familiari, nell'agosto 2021 è stata ricoverata per 11 giorni in ospedale per poi essere riportata in carcere, nonostante le precarie condizioni di salute.

 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it