Mercoledì 08 Dicembre 2021
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

Ferrara. Gli avvocati: "Il nuovo padiglione del carcere cancella orti e campo sportivo" PDF Stampa
Condividi

La Nuova Ferrara, 26 agosto 2021

 

Secondo la Camera penale e l'Osservatorio carcere il progetto di ampliamento entra in collisione con la finalità rieducativa della struttura. Il progetto di ampliamento del carcere di Ferrara prevede la realizzazione di un nuovo padiglione nelle aree attualmente occupate dagli orti e dal campo sportivo. È quanto ha constatato, con preoccupazione, la rappresentanza degli avvocati del direttivo della Camera penale ferrarese e dell'Osservatorio carcere nel corso di una visita alla Casa circondariale nell'ambito dell'iniziativa nazionale "Ferragosto in carcere".

Oltre alle misure per il contenimento della pandemia, apprezzate per la capacità di contenere i focolai, l'attenzione della delegazione si è infatti concentrata sulle attività e le strutture volte alla rieducazione del detenuto che, con la collaborazione del volontariato, comprendono appunto orti, scuola, campo sportivo e laboratori.

"La scarsità del personale, di fondi e di progetti tuttavia - nota la delegazione - impediscono di estendere le attività trattamentali, e in particolare quelle lavorative, a numeri rilevanti di detenuti, sì da rendere effettiva la finalità rieducativa della pena".

Un problema che potrebbe ora acuirsi con realizzazione del nuovo padiglione nell'area dedicata agli orti e al campo sportivo "determinando, così, una drastica riduzione degli spazi all'aperto utilizzati per lo svolgimento di importanti attività della socialità.

Su tale situazione la Camera Penale e il suo Osservatorio carcere continueranno a mantenere alta l'attenzione - annunciano il presidente Pasquale Longobucco e i responsabili dell'Osservatorio carcere Filippo Barbagiovanni e Alessandra Palma - perché anche l'impianto edilizio del carcere è parte fondamentale affinché la pena non divenga contraria al senso di umanità e possa tendere alla fondamentale opera di rieducazione".

 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it