Mercoledì 01 Dicembre 2021
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

Gela. Avvocati visitano detenuti: "Condizioni buone, sì osservatorio" PDF Stampa
Condividi

ilgazzettinodigela.it, 25 agosto 2021


Una delegazione della Camera Penale "Eschilo" di Gela è entrata stamattina nell'istituto penitenziario di C/da Balate. L'associazione di avvocati penalisti ha infatti aderito all'iniziativa nazionale "Ferragosto in carcere" promossa dall'Osservatorio carceri dell'Unione Camere Penali Italiane, per manifestare solidarietà nei confronti dei detenuti e del personale carcerario. L'obiettivo è quello di verificare le condizioni di vita dei detenuti, mantenere un occhio vigile sulle strutture penitenziarie e sulle proposte normative.

Alla visita erano presenti il presidente della Camera Penale Avv. Maurizio Scicolone e il vicepresidente Avv. Angelo Cafà, i quali hanno eseguito un sopralluogo, unitamente alla direttrice del Carcere di Gela dott.ssa Cesira Rinaldi e al Commissario di polizia penitenziaria Luigi Carfì. Oggetto della visita sono stati la cucina, le celle, i corridoi, aree svago, infermeria e servizi. Non sono mancati i momenti di confronto con i detenuti, i quali hanno interagito con i legali e con l'amministrazione penitenziaria, sottoponendo agli stessi osservazioni e suggerimenti finalizzati al miglioramento delle condizioni carcerarie.

I legali dichiarano: L'istituto di contrada Balate ospita circa 70 detenuti, provenienti da diverse parti d'Italia. Durante il sopralluogo abbiamo riscontrato delle buone condizioni igienico-sanitarie, dalla cucina alle celle, munite di frigoriferi e ventilatori, doccia interna con acqua calda e fredda, utili a fronteggiare il caldo estivo. Abbiamo raccolto le osservazioni dei detenuti, i quali hanno trovato anche la disponibilità e l'ascolto della direttrice Rinaldi e del vicecomandante Carfì, nonché di tutto il personale, a cui rivolgiamo il nostro ringraziamento per l'attenzione rivolta alle esigenze dei carcerati.

Si è parlato anche di progetti, già in essere, di miglioramento delle condizioni di vita intramurarie e dell'introduzione di strumenti che possono gradualmente avvicinare il detenuto verso il mondo esterno. Nonostante le già ottimali condizioni, la camera penale manterrà una costante attenzione sulle esigenze di vita dei carcerati, istituendo un osservatorio. Sarà cura della Camera Penale replicare in futuro il proficuo incontro odierno.

 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it