Sabato 08 Agosto 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

La dignità dei detenuti è più tutelata rispetto al passato, ma gli Opg sono ancora aperti PDF Stampa
Condividi

di Marta Rizzo

 

Corriere della Sera, 19 gennaio 2016

 

Gli eterni problemi legati ai diritti dei carcerati, nel 2015, sono stati accompagnati da iniziative interessanti per il recupero, la formazione, il reinserimento degli stessi nella società: teatro, meditazione, cucina, lavoro con animali. Accanto a ciò, nelle carceri si muore, ci si ammazza e gli Opg restano aperti.

Leggi tutto...
 
Sinistra Italiana: commissione d'inchiesta sugli abusi e sui maltrattamenti nelle carceri PDF Stampa
Condividi

Dire, 19 gennaio 2016

 

Fratoianni: basta con trattamenti inumani e degradanti. Oggi alla Camera conferenza stampa con Ilaria Cucchi. "Dire basta ad un modello di carcere nel nostro Paese come luogo di trattamenti inumani e degradanti dove non c'è spazio per la dignità delle persone, è un obbligo che uno Stato moderno e giusto dovrebbe perseguire".

Leggi tutto...
 
Orlando: coinvolgere la Polizia penitenziaria nell'esecuzione delle pene alternative PDF Stampa
Condividi

Agi, 19 gennaio 2016

 

Non soltanto il carcere, ma forme alternative di detenzione, questo il tema della discussione avviata dal ministero della Giustizia. Per fare ciò, sostiene il ministro Andrea Orlando, occorre "un maggiore coinvolgimento della polizia penitenziaria per attuare misure alternative al carcere". "È una strada che abbiamo iniziato a intraprendere e per svilupparle è necessario far si che sia coinvolta sempre di più la polizia penitenziaria, che deve essere la polizia dell'esecuzione della pena", spiega il Guardasigilli a Napoli per un appuntamento del Sappe.

Leggi tutto...
 
Il governo toglie poteri alla Corte dei Conti, così sprechi e abusi resteranno impuniti PDF Stampa
Condividi

di Valeria Di Corrado

 

Il Tempo, 19 gennaio 2016

 

Il duro sfogo del presidente dell'Associazione magistrati contabili Fulvio Longavita. "Siamo molto preoccupati e a disagio per l'impatto negativo che questa modifica normativa avrà sulle funzioni giurisdizionali e di controllo in materia", fa sapere il presidente dell'Associazione magistrati della Corte dei conti, Fulvio Longavita.

Leggi tutto...
 
Senza i pm della Corte dei conti non avremmo Mafia capitale e Parentopoli PDF Stampa
Condividi

di Valeria Di Corrado

 

Il Tempo, 19 gennaio 2016

 

Se dovesse passare la riforma sulle società partecipate "made in Renzi", la prima a saltare sarà l'inchiesta della Procura delle Corte dei conti del Lazio su "Mafia Capitale". Questo perché, una grossa fetta del danno erariale deriva proprio dagli illeciti commessi in seno a una società "in house" del Comune di Roma: l'Ama. L'azienda romana dei rifiuti, infatti, come tutte le altre società a capitale pubblico, se dovesse passare il testo di legge elaborato dal Governo, non sarà più sottoposta alla giurisdizione della magistratura contabile.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 8901 8902 8903 8904 8905 8906 8907 8908 8909 8910 Succ. > Fine >>

 

02


01


07


 06

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it