Lunedì 27 Maggio 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Australia. Impennata dei tentativi di suicidio tra i richiedenti asilo di Manus PDF Stampa
Condividi

di Riccardo Noury

 

Corriere della Sera, 25 maggio 2019

 

Dal 2013 l'isola di Manus, appartenente allo stato di Papua Nuova Guinea, è utilizzata dall'Australia come "parcheggio" di richiedenti asilo: le politiche di esternalizzazione della gestione delle domande d'asilo prevedono infatti che le persone dirette via mare verso l'Australia per chiedere protezione vengano trasferite in luoghi remoti (un altro è l'isola di Nauru) dove rimangono spesso a tempo indeterminato. La situazione a Manus è drammatica: l'80 per cento dei richiedenti asilo presenta acuti problemi di salute mentale. I tentativi di suicidio (12 dei quali portati a termine dal 2013) sono frequenti e hanno conosciuto un'impennata negli ultimi giorni: dal 19 maggio altre 12 persone hanno cercato di togliersi la vita e almeno cinque sono state ricoverate in ospedale.

Un anno e mezzo fa il governo australiano ha sospeso le terapie per le vittime di traumi e torture. Il primo ministro Scott Morrison, fresco vincitore delle elezioni, ha annunciato l'abolizione del "Medevac bill", la legge sull'evacuazione medica entrata in vigore appena tre mesi fa, che prevede il trasferimento in Australia dei richiedenti asilo di Manus e Nauru che hanno urgente bisogno di cure mediche.

 
Diminuiti i detenuti radicalizzati in carcere PDF Stampa
Condividi

di Damiano Aliprandi

 

Il Dubbio, 24 maggio 2019

 

I dati emergono dall'ultimo rapporto di Antigone. Il fenomeno della radicalizzazione in carcere c'è, ma non allarmante tanto da giustificare l'erosione dei diritti. Questo si evince da un capitolo dell'ultimo rapporto di Antigone sulle condizioni del carcere. I numeri di cui dispone Antigone rendono conto di un fenomeno in lieve diminuzione rispetto all'anno scorso e con valori assoluti contenuti.

Leggi tutto...
 
"Non condannateli all'ergastolo: quei ragazzi meritano un'altra possibilità" PDF Stampa
Condividi

di Simona Musco

 

Il Dubbio, 24 maggio 2019

 

Anthony e Nicola Spina sono fratelli. Il primo ha 19 anni, il secondo 24. Giovanissimi, ma già a processo per omicidio. Avrebbero ucciso un compagno di rapine, anche lui giovanissimo, Emanuele Errico. Ma nonostante ciò, "dobbiamo offrire loro una seconda opportunità e provare a rieducarli in carcere, come prevede la Costituzione".

Leggi tutto...
 
Il nuovo fronte sulla giustizia può aprire la crisi di governo PDF Stampa
Condividi

di Marco Conti

 

Il Messaggero, 24 maggio 2019

 

Lo scontro investe la riforma del processo penale. E ora la Lega teme per le inchieste. Conte disposto a ritoccare l'abuso d'ufficio, così salva il lombardo Fontana e il suo posto.

A Giuseppe Conte si è rotto il metodo. Eppure, anche se con qualche strattonamento, sino a prima che divampasse la campagna elettorale, il meccanismo aveva funzionato. La regola era che ogni ministro - contratto alla mano - si occupava delle materie relative alla sua delega e non erano ammessi sconfinamenti di altri. Arbitro, del rigoroso rispetto del principio, era il presidente del Consiglio al quale toccava limare qua e là qualche asperità contenuta nei provvedimenti e portare il tutto in Consiglio dei ministri.

Leggi tutto...
 
Il nuovo fronte sulla giustizia può aprire la crisi di governo PDF Stampa
Condividi

di Marco Conti

 

Il Messaggero, 24 maggio 2019

 

Lo scontro investe la riforma del processo penale. E ora la Lega teme per le inchieste. Conte disposto a ritoccare l'abuso d'ufficio, così salva il lombardo Fontana e il suo posto.

A Giuseppe Conte si è rotto il metodo. Eppure, anche se con qualche strattonamento, sino a prima che divampasse la campagna elettorale, il meccanismo aveva funzionato. La regola era che ogni ministro - contratto alla mano - si occupava delle materie relative alla sua delega e non erano ammessi sconfinamenti di altri. Arbitro, del rigoroso rispetto del principio, era il presidente del Consiglio al quale toccava limare qua e là qualche asperità contenuta nei provvedimenti e portare il tutto in Consiglio dei ministri.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

06

 

06


06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it