Venerdì 10 Aprile 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

A chi fanno paura le carceri PDF Stampa
Condividi

di Adriano Sofri


Il Foglio, 8 aprile 2020

 

Per dimostrare che in cella non esiste alcun problema, Travaglio e Bonafede (e soci) sono lì a sperare che la pandemia non esploda in carcere. Viaggio in un'ipocrisia senza fine e in una prossimità beffarda e bastarda. C'è un'ironia nella storia, anche quando si incanaglisce. Prendete Marco Travaglio. Il fatto è questo: Travaglio è ora angosciato dall'eventualità che la pandemia infierisca nelle galere, e speranzoso che risparmi i detenuti.

Leggi tutto...
 
Virus, decine di focolai nelle prigioni d'Italia PDF Stampa
Condividi

di Aldo Torchiaro


Il Riformista, 8 aprile 2020

 

Covid dietro le sbarre: un detenuto morto a Bologna, decine dì focolai in tutta Italia. La protesta della comunità carceraria, degli agenti di polizia e dei detenuti, e il sospetto che in qualche regione la situazione, complice il sovraffollamento, sia più grave che altrove.

Leggi tutto...
 
Sovraffollamento, Italia vergogna d'Europa PDF Stampa
Condividi

di Alessio Scandurra*


Il Riformista, 8 aprile 2020

 

Prevenire a tutti i costi la diffusione del Covid-19 in carcere è urgente e necessario. In questi giorni lo abbiamo ripetuto molte volte, e non solo noi. Da ultimi anche il Sottocomitato delle Nazioni Unite per la prevenzione della tortura ed il Commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa hanno aggiunto la propria voce al coro, invitando i governi ad adottare al più presto tutte le misure possibili di prevenzione, compresa la riduzione del numero dei detenuti.

Leggi tutto...
 
L'Italia delle celle affollate ha il doppio di pusher reclusi rispetto alla Germania PDF Stampa
Condividi

di Gian Antonio Stella


Corriere della Sera, 8 aprile 2020

 

È troppo parlare di "tortura" per i detenuti ammassati nelle galere strapiene in questi tempi di Covid-19? No, ha risposto ieri il Segretario generale del Consiglio d'Europa, Marija Pejcinovic Buric. Che presentando il nuovo Report 2019 sulla popolazione carceraria europea ha ripreso la "recente Dichiarazione dei principi emessa dal Comitato per la prevenzione della tortura".

Leggi tutto...
 
"Superare il carcere: la buona rivoluzione imposta dall'epidemia" PDF Stampa
Condividi

di Errico Novi


Il Dubbio, 8 aprile 2020

 

Intervista a Giovanni Maria Flick, presidente emerito della Corte costituzionale: "Detenuti costretti alla promiscuità nonostante il coronavirus: d'ora in poi si pensi a forme di pena diverse, in cella solo i violenti". "Solidarietà. È il nostro scudo. Il nostro bene più prezioso. Solidarietà vuol dire anche guardare alla condizione del detenuto senza ridurlo a diverso. Comprendere che gli "spazi residui" di libertà personale non possono essere garantiti da una pena in carcere. È un'occasione per rifletterci. E per riuscire forse a superare il carcere, a farvi ricorso solo per le persone di cui sia accertata la violenza, l'aggressività, il "codice rosso". Forse l'emergenza coronavirus può sollecitare un passo così grande". Giovanni Maria Flick si interroga senza negare il dolore che l'epidemia ci infligge e offre, da scienziato del diritto e della Costituzione, una luce di ottimismo.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

07


06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it