Domenica 26 Febbraio 2017
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Stati Uniti. Trump revoca piano Obama per ridurre carceri private

PDF Stampa
Condividi

Reuters, 25 febbraio 2017


La nuova Casa Bianca di Donald Trump prosegue lo smantellamento dell'eredità Obama: dopo la revoca del permesso ai transgender di libera scelta dei bagni delle scuole, ha ritirato anche l'ordine di ridurre gradualmente i contratti con gli operatori privati di carceri. La decisione del segretario alla Giustizia Jeff Sessions rafforza i timori che il suo obiettivo non sarà quello perseguito da Obama di ridurre il numero dei detenuti.
Da un'indagine dello scorso anno emerse che le prigioni gestite da privati sono più pericolose. L'accertamento mise in luce che nelle carceri private ci sono più incidenti legati alla sicurezza e incolumità dei detenuti. Immediate le reazioni dei difensori dei diritti umani, secondo cui la detenzione è una responsabilità sociale e non può essere affidata a società basate sul profitto che prosperano su condizioni inumane.
"Dare il controllo delle prigioni a compagnie for-profit è una ricetta per gli abusi e l'abbandono", ha commentato David C. Fathi, direttore della American Civil Liberties Union's National prison project. "Gli Usa potrebbero essere trascinati in un nuovo boom di prigioni federali, alimentato in parte dalla persecuzione di immigranti irregolari che entrano nel Paese", ha aggiunto.

 

Turchia. Carceri piene dopo il tentato golpe, nuovo sconto di pena ai detenuti

PDF Stampa
Condividi

Ansa, 25 febbraio 2017


Dopo aver già rilasciato in anticipo alla fine dell'estate 36 mila detenuti per reati minori, la Turchia è pronta a fare altro spazio nelle sue carceri, rese sovraffollate dagli almeno 44 mila arresti seguiti al fallito golpe del 15 luglio.
I detenuti condannati a meno di 10 anni e con almeno un mese di buona condotta potrebbero essere trasferiti in "prigioni aperte", cioè centri di detenzione con sorveglianza minima. Lo ha annunciato il premier Binali Yildirim, sottolineando che dalla misura saranno esclusi i condannati per terrorismo, crimine organizzato e abusi sui minori, e che non ci saranno comunque sconti di pena. "C'è un certo sovraffollamento legato alla lotta al terrorismo", ha spiegato, commentando il nuovo regolamento, approvato mercoledì dal ministero della Giustizia.

 

Chiuso l'ultimo Opg, ora c'è il rischio dei mini-Opg

PDF Stampa
Condividi

di Damiano Aliprandi

 

Il Dubbio, 24 febbraio 2017

 

Serve modificare il Codice penale sulle misure di sicurezza provvisorie e le infermità sopravvenute. Per il Comitato StopOpg da sempre impegnato nella chiusura degli istituti serve "una nuova fase, assegnando alle Rems un ruolo utile, ma residuale e puntando sui servizi di salute mentale e del welfare locale".

Leggi tutto...
 

StopOpg, viaggio nelle Rems. "Forti differenze territoriali, manca una regia"

PDF Stampa
Condividi

di Giovanni Augello

 

Redattore Sociale, 24 febbraio 2017

 

Da fine 2015 ad oggi il comitato nazionale per la chiusura degli Opg ha visitato i due terzi delle strutture attive in Italia. Ecco cosa hanno trovato. "In alcune sbarre alle finestre e metal detector, ma anche strutture che funzionano bene, tanto da non sembrare neanche Rems". Sbarre alle finestre, ingressi sorvegliati da guardie armate e metal detector, ma anche strutture ben inserite nel contesto sociale e in collegamento con le altre realtà sanitarie o di salute mentale del territorio.

Leggi tutto...
 

Padre Occhetta: non serve intimidire con pene esemplari, ma lavorare per il recupero

PDF Stampa
Condividi

agensir.it, 24 febbraio 2017


"Ristabilire la giustizia non significa intimidire attraverso pene esemplari. Bisogna lavorare per il recupero". È la "giustizia riparativa" di cui ha parlato il gesuita padre Francesco Occhetta, scrittore de "La Civiltà Cattolica" e autore del volume "La giustizia capovolta" (edizioni Paoline), intervenendo oggi a Firenze al seminario nazionale di pastorale sociale organizzato dall'Ufficio Cei per i problemi sociali e il lavoro, che dedica la giornata odierna ai "conflitti".

Leggi tutto...
 
<< Inizio < 1 2 3 4 5 6 7 9 > Fine >>

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it