Martedì 03 Maggio 2016
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

Archivio storico

        

 

 

 

L'APPELLO DI RISTRETTI ORIZZONTI

 

Login



 

 

Roverto Cobertera di nuovo in sciopero della fame

PDF Stampa
Condividi

di Carmelo Musumeci

 

Ristretti Orizzonti, 2 maggio 2016

 

Sembra poco credibile che la stragrande maggioranza dei detenuti si dichiari innocente e qualcuno storce anche il naso. Eppure i dati e i numeri confermano che comunque molte persone che vengono arrestate, in seguito risultano innocenti. Si può essere condannati e mandati in carcere per tanti motivi: per scelte di vita sbagliate, per difetti caratteriali, per cattiveria, per sopravvivenza, per amore, per ignoranza, per solidarietà, per ingiustizia sociale, per depressione, e per tante altre cose che abitano nell'animo umano.

Leggi tutto...
 

Mettiamo le mani sulle nostre prigioni

PDF Stampa
Condividi

di Luigi Ferrarella

 

Corriere della Sera, 2 maggio 2016

 

Le carceri italiane costano ai contribuenti tre miliardi di euro l'anno e generano uno dei tassi di recidiva tra i più alti d'Europa. Ora il governo ha promesso novità. "L'utopia è come l'orizzonte. Cammino due passi e si allontana di due passi. Cammino dieci passi e si allontana dieci passi. E allora a che cosa serve l'utopia? A questo: serve per continuare a camminare".

Leggi tutto...
 

La corruzione in Italia e l'Europa spaccata e moritura

PDF Stampa
Condividi

di Eugenio Scalfari

 

La Repubblica, 2 maggio 2016

 

Onestà e libertà rappresentano un binomio che ha illuminato alcuni fasi della storia occidentale ed anche di quella italiana. Ci sono molte magagne in Italia e in Europa ed una delle principali, specialmente nel nostro Paese, è l'affievolirsi della democrazia e l'accrescersi della corruzione. Sono due fenomeni diversi ma interconnessi. Per chiarire la natura del primo cito qui un passo del mio libro intitolato "L'allegria, il pianto, la vita", uscito un paio di anni fa. "La democrazia declina e declina anche la separazione dei poteri costituzionali che Montesquieu mise alla sua base.

Leggi tutto...
 

Petizione di Ilaria Cucchi "Necessario introdurre il reato di tortura in Italia"

PDF Stampa
Condividi

di Paolo Borrello

 

agoravox.it, 2 maggio 2016

 

Il reato di tortura non è stato ancora introdotto nel codice penale italiano, nonostante il nostro Paese abbia ratificato, fin dal 1989, la convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura. Un disegno di legge, i cui contenuti peraltro non sono pienamente condivisibili, è da tempo fermo in Parlamento. Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, ha quindi deciso di promuovere una petizione per chiedere l'introduzione del reato di tortura nel nostro ordinamento entro il 2016.

Leggi tutto...
 

"L'orco" pestato in carcere: una barbarie a cui dobbiamo ribellarci

PDF Stampa
Condividi

di Angela Azzaro

 

Il Dubbio, 2 maggio 2016

 

Nessuna presunzione di innocenza per R.C.: l'accusa di avere ucciso e violentato Fortuna Loffredo è diventata subito una condanna. Senza appello. Il linciaggio nei confronti di R.C., l'uomo accusato di aver violentato e ucciso Fortuna Loffredo, si poteva prevedere. Il giorno in cui all'uomo, già in carcere sempre con l'accusa di pedofilia, è arrivata la nuova accusa, un gruppo di persone a Caivano ha tentato di dare fuoco alla casa della moglie che è ai domiciliari.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < 1 2 3 4 5 6 8 10 > Fine >>

 

 

 

01

 

 

01

 

 

01

 

 

 

progetto_carcere_scuole

 

 

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it