Venerdì 24 Novembre 2017
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Russia: pilota ucraina detenuta trasferita in ospedale, ha interrotto sciopero della fame

PDF Stampa
Condividi

Askanews, 2 maggio 2015

 

Nadia Savchenko, la pilota militare ucraina agli arresti in Russia, ha interrotto lo sciopero della fame ed è stata trasferita in ospedale. Lo scrive l'agenzia di stampa Interfax, secondo quanto riferisca la portavoce del servizio penitenziario russo Kristina Belousova.

"La detenuta Savchenko è stata trasferita all'Ospedale cittadino n. 20 oggi, dove sarà ulteriormente sotto osservazione e dove sono state preparate per lei delle terapie", ha detto Belousova, secondo la quale le condizioni della donna sono soddisfacenti. "Ha ripreso ad accettare - ha continuato - ieri di nuovo il cibo".

Ieri un legale della pilota - sospettata di aver preso parte all'uccisione di due giornalisti russi nell'Ucraina orientale e di aver attraversato illegalmente il confine - aveva espresso preoccupazioni sullo stato di salute della donna. Savchenko, che in patria è considerata un'eroina, è stata eletta parlamentare a Kiev.

 

Maldive: migliaia di persone in piazza chiedono libertà per l'ex presidente Nasheed

PDF Stampa
Condividi

Ansa, 2 maggio 2015

 

Migliaia di persone sono scese in piazza oggi a Male, capital delle Maldive, per protestare contro il "governo dittatoriale" del president Yameen Abdul Gayoom e chiedere "la immediate liberazione dell'ex presidente Mohamed Nasheed, condannato settimane fa a 13 anni di carcere da un tribunal antiterrorismo. Alla manifestazione ed al corteo convocati dal Partito Adhaalath, sono intervenute almeno 7.000 persone provenienti dagli atolli maldiviani e appartenenti a tutte le forze politiche dell'opposizione. Nonostante gli appelli alla calma lanciati dagli organizzatori, vi sono stati vari momenti di tensione, scaramucce fra dimostranti e polizia ed alcuni feriti. Da parte sua Ali Waheed, presidente del Partito democratico maldiviano (Mdp) di cui era leader Nasheed, ha rivolto un appello alla popolazione ricordando che "quello che scendono in piazza il Primo Maggio sono patrioti. Il mio consiglio è: non abbiate paura. Il mondo intero ci sta guardando".

 

Giustizia: il Papa "l'ergastolo è una condanna a morte... tutti potremmo essere carcerati"

PDF Stampa
Condividi

Askanews, 1 maggio 2015

 

"L'ergastolo è una condanna a morte, perché si sa che di lì non si esce. È duro. Cosa dico a quell'uomo? Cosa dico a quella donna? Ma forse... non dire niente. Prendere la mano, accarezzarlo, piangere con lui, piangere con lei. Così, avere gli stessi sentimenti di Cristo Gesù. Avvicinarsi al cuore che soffre. Ma tante volte noi non possiamo dire niente. Niente. Perché una parola sarebbe un'offesa. Soltanto i gesti. I gesti che fanno vedere l'amore.

Leggi tutto...
 

Giustizia: nasce Fondo di solidarietà per la tutela giurisdizionale contro le discriminazioni

PDF Stampa
Condividi

www.consiglionazionaleforense.it, 1 maggio 2015

 

Presentato in occasione del V Salone della Giustizia l'iniziativa dell'Ufficio Nazionale Anti-discriminazioni razziali e del Consiglio Nazionale Forense. Storie di ordinaria discriminazione, nei confronti di immigrati, ma non solo. Pur se ancora limitata la casistica delle richieste di accesso al Fondo di solidarietà per la tutela giurisdizionale delle vittime di discriminazione, i casi finora sottoposti al comitato paritetico - e che hanno ottenuto l'accesso al Fondo - raccontano di episodi di mancato riconoscimento nel concreto di diritti riconosciuti sulla carta, da normative comunitarie e da provvedimenti nazionali. Il punto è stato fatto in occasione del V Salone della Giustizia che si sta celebrando a Roma dal 28 al 30 aprile al salone delle Fontane all'Eur, nel corso del workshop organizzato dal Consiglio Nazionale forense.

Leggi tutto...
 

Giustizia: il pm di Palermo Vittorio Teresi "nell'antimafia ci sono persone senza scrupoli"

PDF Stampa
Condividi

di Vincenzo Vitale

 

Il Garantista, 1 maggio 2015

 

In occasione della commemorazione di Pio La Torre, l'affondo di Vittorio Teresi, Procuratore Aggiunto di Palermo. Dopo tanti anni, si da ragione a Sciascia.

Nella mitologia greca, Cronos - il Tempo - divora i figli che esso stesso ha fatto nascere: e ne rimane un celebre e perfino impressionante olio di Goya, dove appunto si mostra un essere mostruoso che letteralmente prende a morsi poveri omiciattoli in sua totale balia. Ne facciamo esperienza ogni giorno: tutto ciò che ci affatichiamo a fare e a disfare, non appena entra nell'ambito della vita, delle cose, è già candidato a scomparire, a dissolversi. Appena nato, il piccolo già principia ad invecchiare. Tuttavia, in un'altra prospettiva - che è quella che qui davvero interessa - il Tempo si fa cogliere come un potente coefficiente di chiarificazione delle realtà più complesse: esso serve a far capire ciò che prima non si capiva, a semplificare ciò che sembrava complicato, perfino a dissolvere la nebbia dell'ideologia.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < 5151 5152 5153 5154 5155 5156 5157 5159 > Fine >>

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it