Giovedì 27 Luglio 2017
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

India: tribunale assolve ex governatrice Tamil Nadu, era in carcere per arricchimento illecito

PDF Stampa
Condividi

Ansa, 11 maggio 2015

 

L'ex governatrice del Tamil Nadu, nell'India meridionale, Jayaram Jayalalithaa, in carcere per arricchimento illecito, è stata assolta oggi da un tribunale di secondo grado. L'influente leader ed ex attrice era stata condannata a quattro anni di prigione nel settembre dello scorso anno ed era stata costretta a dimettersi dalla carica di "chief minister" che deteneva dal 2011. La notizia del rilascio di Jayalalithaa, nota come "Amma" (madre) ha scatenato la gioia dei suoi sostenitori. Centinaia di persone con dolci e fiori stanno celebrando in queste ore davanti all'alta Corte di Bangalore (Karnataka) dove è stato presentato l'appello e davanti alla sua residenza a Chennai, capoluogo del Tamil Nadu. I media indiani riportano che la 66enne leader dell'influente partito regionale Aiadmik (terza forza nel Parlamento nazionale) intende ritornare immediatamente al suo posto. Il 27 settembre un tribunale del Karnataka l'aveva ritenuta colpevole di aver accumulato un patrimonio di oltre 10 milioni di dollari, tra cui diversi chili d'oro e un guardaroba di migliaia di sari. Secondo i giudici, che avevano emesso la sentenza dopo un processo durato 18 anni, la sua fortuna sarebbe stata frutto di corruzione durante la sua trentennale carriera politica. L'ex attrice ha però sempre smentito le accuse definendole un complotto ordito dai suoi rivali.

 

Se l'insegnante che tiene la lezione è un detenuto

PDF Stampa
Condividi

di Agnese Moro

 

La Stampa, 10 maggio 2015

 

Riprendo il colloquio iniziato domenica scorsa con Ornella Favero, volontaria che ha scelto di lavorare con i detenuti, e non per i detenuti, direttore della rivista del carcere di Padova, Ristretti Orizzonti, www.ristretti.it.

Quale è la tua speranza oggi? chiedo. "L'ultima sfida è stata far entrare in redazione quelli delle sezioni di Alta Sicurezza, i mafiosi, i "cattivi per sempre". Non sono un'ingenua, ma penso che se vogliamo che le persone si stacchino davvero dalia cultura delle associazioni criminali a cui appartenevano, dobbiamo fuori da quelle sezioni, dove uno ha per forza lo status di delinquente tutto di un pezzo, e cominciare a vederle in contesti di relazioni normali e dignitose.

Leggi tutto...
 

Giustizia: ergastolo "ostativo", perché la legge va cambiata

PDF Stampa
Condividi

di Damiano Aliprandi

 

Il Garantista, 10 maggio 2015

 

Pubblichiamo una lettera di Pasquale De Feo, condannato all'ergastolo ostativo, cioè senza alcuna speranza di uscire, mai, dove spiega perché questa pena è la più crudele di tutte. De Feo, l'ex boss della Piana del Sele nel Salernitano, in passato vicino alla Nuova Camorra Organizzata del boss Raffaele Cutolo, attualmente e detenuto in Calabria, nella casa circondariale di Catanzaro, nel reparto AS1.

Leggi tutto...
 

Giustizia: il super-pm Armando Spataro sbotta "cari colleghi magistrati, ora basta"

PDF Stampa
Condividi

di Piero Sansonetti

 

Il Garantista, 10 maggio 2015

 

Bordate ad alzo zero contro i magistrati protagonisti, i magistrati "eroi", moralisti, maestri di storia, faziosi, narcisi... e poi contro i giornalisti servili. Lo sapete tutti che nei manuali di giornalismo c'è scritto che una notizia è notizia quando l'uomo morde il cane, e non viceversa. Beh, stavolta è ancora più notizia: è il magistrato che morde il magistrato.

Leggi tutto...
 

Giustizia: lavoro in carcere; il Terzo settore tra burocrazia, pochi fondi e licenziamenti

PDF Stampa
Condividi

di Stefano De Agostini

 

Il Fatto Quotidiano, 10 maggio 2015

 

I detenuti che lavorano per un soggetto esterno al carcere secondo gli ultimi dati sono solo 2.324, di cui solamente 707 come dipendenti di cooperative sociali. La legge Smuraglia prevede sgravi fiscali per chi assume, ma i finanziamenti disponibili si fermano a 5,9 milioni contro i 9 "prenotati": così 220 imprese e coop hanno subito tagli lineari e hanno dovuto licenziare. Da Milano a Napoli, però, ci sono anche casi virtuosi.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < 4481 4482 4484 4486 4487 4488 4489 4490 > Fine >>

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it