Sabato 19 Agosto 2017
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Sulmona (Aq): ergastolano 65enne stroncato da infarto, in carcere serve camera mortuaria?

PDF Stampa
Condividi

di Maria Trozzi

 

www.quiquotidiano.it, 4 maggio 2014

 

Giovanni Pollari, 65 anni, siciliano, è deceduto per infarto fulminante nel carcere di Sulmona, dove stava scontando la pena dell'ergastolo.

Nel primo pomeriggio di ieri, dopo aver fatto attività fisica, attorno alle 15.30, si è accasciato improvvisamente al suolo. L'agente che era in servizio in sezione ha subito chiamato il medico di turno del penitenziario che ha provveduto a praticare il massaggio cardiaco, nulla da fare. Trasportato in infermeria, defibrillatore e soccorsi non sono stati sufficienti a rianimarlo. Immediato l'intervento del personale del 118, ma è stato tutto inutile. L'uomo deceduto non ha mai manifestato problemi di cuore, aveva semplicemente qualche acciacco legato all'età.

Con oltre 200 ergastolani, l'Amministrazione penitenziaria dovrebbe cominciare a pensare di dotare l'istituto di detenzione Peligno di una camera mortuaria perché, se è vero che si tratta di un carcere ad alta sicurezza, è possibile allora che una parte dei detenuti sconti condanne all'ergastolo e dentro quelle mura probabilmente trascorrerà gli ultimi giorni di vita.

 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it