Domenica 23 Gennaio 2022
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

Mettere insieme le forze, le risorse, gli sguardi sull'esecuzione delle pene PDF Stampa
Condividi

a cura della Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia


Ristretti Orizzonti, 23 gennaio 2022

 

In tanti, fra Garanti dei diritti delle persone private della libertà ed esponenti del Volontariato e del Terzo Settore, si sono collegati, martedì 18 gennaio, all'incontro online indetto dalla Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia insieme ai Garanti per monitorare la ripresa nelle carceri delle attività in presenza, cercare di evitare chiusure repentine e spesso poco utili, rilanciare l'azione del volontariato, sostenere le realtà territoriali più deboli, cercare di rafforzare le uniche cose buone "regalate" dal Covid, cioè l'uso massiccio delle tecnologie per sostenere i legami affettivi e i percorsi rieducativi.

Leggi tutto...
 
Amnistia e indulto, è ora di riportare il carcere nei binari della Costituzione PDF Stampa
Condividi

di Vincenzo Comi


Il Dubbio, 23 gennaio 2022

 

L'appello dei penalisti romani: i giudici del Distretto non restino insensibili al grido di dolore dei detenuti. "Solo quando nessun uomo subirà in carcere un trattamento disumano la ferita costituzionale potrà dirsi rimarginata".

Pubblichiamo l'intervento del presidente della Camera Penale di Roma, avvocato Vincenzo Comi, all'inaugurazione dell'anno giudiziario del distretto della Corte di Appello di Roma. I giudici del Distretto non restino insensibili al grido di dolore dei detenuti e rispettino l'articolo 27 della Costituzione. A nome degli avvocati penalisti romani - pur consapevole delle numerose e gravi criticità che viviamo quotidianamente sulla nostra pelle - desidero rivolgere il pensiero e l'attenzione in questa occasione ai 5.548 detenuti negli istituti del nostro distretto.

Leggi tutto...
 
Nei tribunali è l'ora del confronto sulle riforme PDF Stampa
Condividi

di Giovanni Negri


Il Sole 24 Ore, 23 gennaio 2022

 

Politica e magistratura. Cartabia: "Lo status quo ha dato pessima prova di sé". Negli uffici giudiziari le valutazioni sui progetti del Governo.

Se "è sotto gli occhi di tutti che lo status quo non ha dato buona prova di sé", come ha detto la ministra della Giustizia Marta Cartabia intervenendo ieri a Reggio Calabria, allora le cerimonie di inaugurazione dell'anno giudiziario, tradizionale appuntamento utile a fare il punto anche sui rapporti, il più delle volte pessimi o almeno critici, tra politica e giustizia, hanno rappresentato ieri un punto di svolta. O almeno di crescita di consapevolezza. Perché nei vari uffici giudiziari, oltre a non essere segnalate all'esterno forme di protesta, alle quali si era in qualche modo abituati, emerge la volontà, negli interventi dei protagonisti della giurisdizione (dai magistrati agli avvocati), di affrontare in maniera costruttiva una fase realmente nuova.

Leggi tutto...
 
Un nuovo corso per la giustizia, le toghe fanno mea culpa PDF Stampa
Condividi

di Valentina Stella

 

Il Dubbio, 23 gennaio 2022

 

Processi lunghi, edilizia a pezzi e risorse scarse. Dopo la cerimonia di ieri in Cassazione, oggi si inaugura l'anno giudiziario in tutte le Corti di Appello d'Italia. Meliadò: "Un'alleanza tra magistratura e avvocatura per salvare i diritti".

Per il presidente della Corte di Appello di Roma, il dottor Giuseppe Meliadò, "i dati danno atto della forte ripresa dell'attività giudiziaria presso tutti gli uffici del distretto e confermano come non fosse velleitaria la previsione della possibilità di riavviare, in tempi ravvicinati, le strategie di riduzione dell'arretrato perseguite dalla magistratura romana".

Leggi tutto...
 
Il legame necessario tra riti e sapienza nell'esercizio del potere PDF Stampa
Condividi

di Stefano G. Guizzi


Il Domani, 23 gennaio 2022

 

L'inaugurazione dell'anno giudiziario in Cassazione avviene con l'ombra lunga del conflitto tra Consiglio di Stato e Csm, risolto dal consiglio frettolosamente. Ogni "rito" è importante in uno stato costituzionale di diritto, ma esso vive, soprattutto, di sapienza, giacché è nell'accorto e prudente esercizio del potere che ogni Istituzione trova, in ultima analisi, la sua principale fonte di legittimazione.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it