Martedì 23 Aprile 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Pavia: due detenuti progettano la fuga dal carcere, ma la polizia li scopre

PDF Stampa
Condividi

Ansa, 12 dicembre 2015

 

Avevano progettato una fuga dal carcere di Torre del Gallo di Pavia, che prevedeva un trasferimento in auto fino a Livorno, ma il tentativo di Elia Del Grande, 40 anni, e Fatos Hjseni, albanese di 33 anni, è stato sventato grazie all'intervento della Polizia.

Nella notte tra il 7 e l'8 dicembre, agenti della Digos di Pavia hanno notato in una Piazza di San Genesio (Pavia), Comune a pochi chilometri dal capoluogo, una auto presa a noleggio con un conducente a bordo. L'auto è rimasta nella piazza del paese per circa un'ora, dalle 4 alle 5 del mattino, e poi è ripartita. Insospettiti, i poliziotti hanno contattato il titolare dell'autonoleggio, che ha spiegato loro di aver ricevuto telefonicamente la richiesta di noleggio dell'auto pagata in anticipo con bonifico da una donna. Le indagini hanno appurato che la donna era in contatto con i due detenuti che avevano progettato la fuga dal carcere di Pavia.

Elia del Grande, detenuto dal 1998 per aver ucciso a fucilate il padre, la madre e un fratello per questioni economiche, è stato trovato in possesso nella sua cella di un telefono cellulare, alcuni seghetti e di una corda rudimentale con annesso un gancio per tentare l'evasione. Anche l'albanese Fatos Hjseni è stato trovato in possesso di un telefonino. La polizia ha poi scoperto che il tentativo di fuga dal carcere, inizialmente previsto per la notte tra il 7 e l'8 dicembre, era stato rinviato alla notte successiva. Entrambi i detenuti sono stati denunciati per tentata fuga.

 

 

 

 

06

 

06


06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it