Martedì 23 Aprile 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Niger: il governo consegnerà alla Nigeria 500 prigionieri di Boko Haram

PDF Stampa
Condividi

Nova, 12 dicembre 2015

 

Il governo del Niger si è impegnato a consegnare alla Nigeria più di 500 combattenti del gruppo terroristico Boko Haram detenuti nella capitale Niamey e nelle aree circostanti. Lo riporta l'agenzia di stampa cinese "Xinhua". I militanti islamisti sono stati arrestati su suolo nigerino a seguito delle operazioni militari condotte dalle Forze di difesa e sicurezza (Fds) e da militari ciadiani dopo gli attentati nelle località di Bosso e Diffa, al confine con la Nigeria, lo scorso febbraio. Nel corso delle operazioni, le Fds hanno annunciato di avere ucciso circa mille miliziani islamisti e di avere fatto altrettanti prigionieri.

L'annuncio segue un incontro tra il presidente nigerino, Mahamadou Issoufou, e l'ambasciatore della Nigeria a Niamey, Elhaj Aliyu Sokoto. La regione di Diffa, al confine con la Nigeria, è particolarmente esposta agli attacchi terroristici del gruppo Boko Haram. L'ultimo in ordine di tempo si è verificato all'inizio del mese di dicembre, quando quattro persone sono state uccise e altre due sono rimaste ferite dopo un attacco a un villaggio nei pressi della città di Diffa. Alla fine di ottobre il governo del Niger ha chiesto all'Assemblea nazionale di prorogare lo stato di emergenza proclamato per la regione alcuni giorni prima. Secondo dati pubblicati dalle Nazioni Unite, la regione di Diffa è stata teatro di almeno 57 attacchi dal mese di febbraio. Nell'area hanno trovato rifugio circa 150 mila persone fuggite dalle violenze di Boko Haram nel nord est della Nigeria.

 

 

 

 

06

 

06


06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it