Domenica 21 Aprile 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Montenegro. Strasburgo denuncia violenze della polizia nelle carceri

PDF Stampa
Condividi

Ansa, 8 febbraio 2019

 

Rapporto Consiglio d'Europa chiede interventi immediati. "Le persone arrestate in Montenegro corrono ancora un rilevante rischio di essere maltrattate dalla polizia" e il rischio sussiste anche per quanti sono detenuti nelle prigioni del Paese. È quanto denuncia il Cpt, organo anti tortura del Consiglio d'Europa, nel suo rapporto sulla visita condotta nell'ottobre 2017.

Nel documento il Cpt dice di essere anche "molto critico del fatto che le persone arrestate continuano in sostanza a non avere accesso a un avvocato e che le condizioni delle celle nelle stazioni di polizia restano inadatte per detenzioni lunghe 72 ore". L'organo di Strasburgo chiede che "queste due questioni siano risolte urgentemente".

Per quanto riguarda le prigioni il Cpt, oltre ai maltrattamenti fisici subiti dai detenuti, denuncia anche la pratica per cui diversi carcerati sono fissati a un letto con manette di ferro ai polsi e alle caviglie per diversi giorni. Il Cpt dice che "le autorità devono mettere fine a questa pratica" e trovare anche soluzioni per ovviare al fatto che i detenuti sono chiusi in celle di sotto gli standard per 23 ore al giorno per mesi e anni.

 

 

 

 

06

 

06


06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it