Venerdì 04 Dicembre 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Non serve costruire nuove carceri PDF Stampa
Condividi

di Patrizio Gonnella

 

Il Manifesto, 3 dicembre 2020

 

Chiunque abbia a cuore la legalità costituzionale dovrebbe chiedere a gran voce che le carceri non si riempiano oltre la capienza regolamentare, a prescindere dall'emergenza sanitaria in corso. Ovviamente i rischi di diffusione del Covid, con il tasso di imprevedibilità che tale malattia porta con sé, rendono ancora più stringente l'esigenza di ridurre i numeri globali. Nessuno può negare che la parola pena sia sinonimo di sofferenza, ma da almeno la fine del diciottesimo secolo si afferma che il fine delle pene non debba essere tormento o afflizione.

Leggi tutto...
 
Rita Bernardini: "Caro Travaglio, ma come hai fatto i conti sul Covid in carcere?" PDF Stampa
Condividi

di Damiano Aliprandi

 

Il Dubbio, 3 dicembre 2020

 

Rita Bernardini è da 23 giorni in sciopero della fame e contesta le affermazioni al direttore del "Fatto Quotidiano" Marco Travaglio. "Ma come li ha fatti i conti Marco Travaglio?", si chiede Rita Bernardini del Partito Radicale a 23 giorni dallo sciopero della fame per sollecitare il governo ad attivarsi per varare misure deflattive più efficaci capaci di fronteggiare l'emergenza Covid in carcere.

Il riferimento è a ciò che ha scritto il direttore de Il Fatto Quotidiano in risposta alla lettera di Roberto Saviano che ha aderito, assieme a Luigi Manconi, Sandro Veronesi, molti giuristi, circa mille detenuti e tantissimi cittadini che ogni giorno si aggiungono per sostenere l'iniziativa radicale. Secondo Travaglio i dati dicono che in carcere si è più al sicuro rispetto a chi vive fuori.

Leggi tutto...
 
"Riformare o abolire, il carcere non può rimanere così com'è" PDF Stampa
Condividi

di Medea Calzana

 

redattoresociale.it, 3 dicembre 2020

 

L'invito a un ripensamento dell'istituzione carceraria arriva da Antigone Emilia-Romagna, che sottolinea un dato: "Ci sono istituti in cui il 90 per cento delle persone detenute è in terapia psichiatrica. Carceri anche focolai Covid".

Suicidi, violenze, recidiva. È questo il profilo del carcere emerso in occasione del webinar "Carcere riforma o abolizione?" organizzato dall'associazione Antigone Emilia-Romagna insieme con Extrema Ratio. Per provare a rispondere alla domanda, due tesi contrapposte e un dubbio: giusto lavorare per la totale soppressione dell'istituzione carceraria o per il suo cambiamento? Alla base, alcune certezze comuni: l'afflizione come conseguenza della soppressione della libertà, la sofferenza dei detenuti e il mancato raggiungimento degli obiettivi previsti dall'art.27 della Costituzione per cui "le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato".

Leggi tutto...
 
"Svuota-carceri un flop, in cella solo per i reati più gravi", la proposta di Catello Maresca PDF Stampa
Condividi

di Viviana Lanza

 

Il Riformista, 3 dicembre 2020

 

Il Covid avanza e le carceri restano sovraffollate. I provvedimenti finora varati dal Governo si sono rivelati inefficaci e la funzione rieducativa della reclusione continua a essere sacrificata sull'altare dell'emergenza sanitaria. Eppure una diversa modalità di espiazione della pena è possibile.

Ne è convinto anche Catello Maresca, attuale sostituto alla Procura generale di Napoli dopo una lunga esperienza da pm nella Direzione distrettuale antimafia, docente di Diritto e procedura della legislazione antimafia all'università della Campania Luigi Vanvitelli e corteggiato dalla politica come possibile candidato sindaco della città.

Leggi tutto...
 
Intellettuali liberali muti sui detenuti PDF Stampa
Condividi

di Iuri Maria Prado

 

Il Riformista, 3 dicembre 2020

 

A sinistra, a battagliare per i carcerati, ci sono Saviano e Manconi. Sono pochi, ma sempre di più dei maître à penser di destra, che pure dovrebbero essere sensibili al garantismo anche per i deboli. Non dovrebbe far notizia che tre intellettuali si espongano nella difesa dei diritti elementari dei detenuti, reclamando che la pena detentiva non si trasformi in una condanna a morte per abbandono all'infezione.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it