Giovedì 14 Dicembre 2017
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Milano: muore per "arresto cardiaco" dopo essere stato bloccato a terra da 5 agenti

PDF Stampa
Condividi

di Sandro De Riccardis

 

La Repubblica, 7 dicembre 2017

 

Aldo Laci, cittadino albanese di 44 anni in vacanza in Italia, è al Terminal 1 di Malpensa in attesa della moglie. È sotto l'effetto della cocaina. Nel video si vede mentre corre tra i passeggeri dell'aeroporto, mentre i poliziotti cercano di fermarlo. Alla fine sono in cinque gli agenti che lo bloccano a terra. È in questo momento che l'uomo si sente male e muore per arresto cardiaco.

I suoi familiari, tramite l'avvocato Enzo Lepre, hanno sporto denuncia perché sono convinti che nonostante "lo stato di alterazione" dell'uomo, la morte "sia stata causata direttamente, o abbia avuto come concausa, l'aggressione subita dalle forze dell'ordine che hanno partecipato al fermo". Dai video delle telecamere, "si evince in modo irrefutabile - scrive il legale - come Aldo Laci sia stato colpito prima alla testa, poi al collo, scaraventato a terra, e poi ripetutamente colpito con pugni al corpo e al costato".

La procura di Busto Arsizio ha chiesto l'archiviazione dell'inchiesta al gip, perché "non sono emerse lesività imputabili a condotte violente di terzi", mentre "le indagini tossicologiche hanno evidenziato che il decesso è da ricondursi ad un auto-avvelenamento acuto da cocaina". La famiglia però non si arrende e ha presentato opposizione, lamentando lacune nell'indagine.

 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it