Sabato 20 Aprile 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Migranti, niente espulsioni per i malati cronici

PDF Stampa
Condividi

Il Sole 24 Ore, 16 aprile 2019

 

Corte di Cassazione - Sezione I - Sentenza 15 aprile 2019 n. 16383. Stop alle espulsioni dei cittadini stranieri affetti da malattie croniche, per le quali in Italia ricevono gratuitamente cure in grado di tenerle sotto controllo, se nei loro paesi d'origine, dove verrebbero rimpatriati, le stesse cure non sono disponibili o sono a pagamento. Lo ha deciso la Cassazione con la sentenza n. 16383 depositata il 15 aprile che accoglie il ricorso di un tunisino con Hiv che contro il decreto di espulsione. Documento al quale aveva dato il via libera il Tribunale di sorveglianza di Ancona nel maggio 2018.

Il cittadino tunisino aveva fatto presente che in Tunisia le cure non sono gratuite e lui non era in "grado di accedervi a causa delle precarie condizioni economiche". Per gli 'ermellini', a fronte di una seria patologia cronica accertata, occorre verificare "se e con quali effetti l'espulsione possa privare lo straniero di dette irrinunciabili cure, pur non rientrando le stesse fra quelle di pronto soccorso e immediata urgenza". Ora i giudici di Ancona devono rivedere il loro "nulla osta" al rimpatrio.

 

 

 

 

06

 

06


06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it