Domenica 22 Aprile 2018
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Messico: così l'intervista a El Chapo fatta di Sean Penn ha aiutato la polizia a catturarlo

PDF Stampa
Condividi

di Paolo Mastrolilli

 

La Stampa, 10 gennaio 2016

 

"Io fornisco più eroina, metamfetamine, cocaina e marijuana di chiunque altro nel mondo. Ho una flotta di sottomarini, aerei, camion e navi". È con orgoglio che El Chapo rivendica il suo ruolo di re mondiale del traffico di droga, nell'intervista rilasciata all'attore americano Sean Penn per la rivista "Rolling Stone", dal luogo dove si nascondeva dopo la sua rocambolesca fuga dal carcere messicano in cui era detenuto. L'intervista, pubblicata ieri sera, è l'ultimo capitolo di una storia sempre più sorprendente. El Chapo Guzman aveva ricevuto Penn nel proprio nascondiglio in ottobre, registrando anche dei video. Per la prima volta ha ammesso di essere un trafficante, spiegando che "nella regione dove sono nato e cresciuto non c'era altro modo di sopravvivere". Guzman ha aggiunto che "la droga distrugge, ma se non ci fossi io qualcun altro continuerebbe il traffico". Quindi ha spiegato che "non sono violento. Devo difendermi, ma non sono mai io che comincio i problemi".

El Chapo è stato appena riarrestato, e il governo messicano sta valutando la sua estradizione negli Stati Uniti. Poco prima di essere catturato, il narcotrafficante aveva anche contattato anche esponenti di Hollywood per girare un film sulla sua vita, che ha contribuito a mettere la polizia sulle sue tracce. E sarebbe stata proprio l'intervista concessa a Sean Penn a contribuire a far luce sul covo del boss. Lo ha confermato la procura messicana. L'Fbi avrebbe infatti seguito l'attore e individuato così il nascondiglio. L'incontro si è svolto il 2 ottobre scorso in una località remota del Messico. Vi partecipò anche l'attrice messicana Kate del Castillo. Anche se le parti avevano concordato che, dopo il primo faccia a faccia nelle selve, sarebbe seguita un'intervista formale otto giorni dopo, questo secondo incontro non ci fu mai. Tuttavia El Chapo inviò a Penn una registrazione video con le risposte alle domande che l'attore gli aveva mandato.

 

 

 

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it