Giovedì 21 Marzo 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Le "spose bambine", una piaga nascosta

PDF Stampa
Condividi

di Stefania Di Mitrio

 

Gazzetta del Mezzogiorno, 10 marzo 2019

 

Matrimoni precoci, diritti negati, infanzie violate. È quanto accade alle cosiddette spose bambine, una piaga mondiale ma molto diffusa anche nel nostro Paese. Domani lunedì 11 marzo, alle 17,30 presso il Palace hotel a Bari, in un seminario promosso da Zonta International Club si parlerà di questo dramma sommerso e difficilmente calcolabile.

I lavori sulla tematica delle spose bambine si sono già svolti nei giorni scorsi a Taranto e a Barletta. Si concluderanno appunto a Bari in un incontro dal titolo "Luci sulle spose bambine" e a cui hanno collaborato tutti e tre i club pugliesi. Parteciperanno Carmela Moretti, presidente di Zona International Club di Bari, Gabriella Fumarola, co-chair Centenario Zonta International, Ludovico Abbaticchio, garante regionale dei diritti dei minori Regione Puglia, Filippo Boscia, presidente nazionale associazione medici cattolici italiani, Vera Guelfi, presidente della Consulta femminile regionale pugliese, Mariapia Locaputo, giudice onorario tribunale per i minorenni di Bari, Assuntela Messina, senatrice, componente della Commissione straordinaria dei diritti umani.

Il convegno sarà moderato dalla giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Enrica Simonetti. Zonta Club International, che quest'anno compie cento anni dalla sua fondazione, è riconosciuto in Italia a livello governativo come associazione attiva ed è presente nel Comitato per le Pari Opportunità del Ministero del Lavoro.

Il suo obiettivo è migliorare lo stato della donna politicamente, legalmente, professionalmente e in tutti gli altri aspetti della vita, promuovendo azioni che forniscano supporto alle donne attraverso servizi in rappresentanza dei loro diritti. Emancipazione delle donne e promozione della salute sessuale e riproduttiva, sono ad oggi le due principali misure indicate dal Parlamento Ue per contrastare il fenomeno delle spose bambine.

Nella risoluzione approvata i deputati hanno anche condannato la reintroduzione da parte dell'Amministrazione Trump della Global Gag Rule, la regola che concede gli aiuti umanitari solo alle organizzazioni che non promuovono l'aborto, per il loro impatto sulla salute di donne e bambini nei paesi in via di sviluppo.

In particolare nell'incontro tenutosi a Barletta a Palazzo della Marra sono stati forniti dati estremamente impressionanti su questo fenomeno che per le bambine, costrette a sposare uomini adulti, si rivela un vero e proprio incubo con serie conseguenze a livello fisico e psicologico. Da qui l'impegno civile e della solidarietà del Zonta International Club perché il matrimonio forzato è un abominio. È importante quindi un impegno globale per sviluppare quella consapevolezza sui diritti dei bambini.

 

 

 

06


06


06

 

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it