Sabato 28 Marzo 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Carceri, le proposte di toghe, avvocati e sindacati PDF Stampa
Condividi

di Eleonora Martini

 

Il Manifesto, 28 marzo 2020

 

Coronavirus. Il Csm: misure governative "inadeguate". Sale a 18 il numero di detenuti colpiti da Covid-19, 200 in quarantena, due agenti morti. Mentre sale a diciotto il numero dei detenuti, in diversi istituti, colpiti da Covid-19, oltre 200 quelli in quarantena, e purtroppo si devono registrare due agenti penitenziari morti dall'inizio dell'epidemia e altri risultati positivi, ieri è tornata a salire la tensione nella Casa circondariale di Civitavecchia dove i reclusi della I Sezione - stando alla denuncia dei sindacati di polizia - sembra abbiano "tentato di sequestrare" un poliziotto.

Leggi tutto...
 
Il problema delle carceri italiane oltre l'emergenza coronavirus PDF Stampa
Condividi

di Giuliano Pisapia*


Il Foglio, 28 marzo 2020

 

Usiamo questo tempo per imparare dai nostri errori. È necessario che l'Italia ritrovi la sua dignità in ambito carcerario. Non è tempo di polemiche. Dobbiamo marciare uniti per sconfiggere il coronavirus; lo dobbiamo a chi è impegnato giorno e notte a contrastare una tragedia umana, sociale, economica. Allo stesso tempo cerchiamo di imparare dagli errori, alcuni dei quali tragici e ripetuti, come quelli legati al mondo carcerario e più in generale alla Giustizia.

Leggi tutto...
 
Cascini: "Ci illudiamo di tenere il virus chiuso nelle carceri: e se la bomba esplodesse?" PDF Stampa
Condividi

di Errico Novi


Il Dubbio, 28 marzo 2020

 

Intervista a Giuseppe Cascini, consigliere togato del Csm. "Conosciamo la dinamica. Non è nuova: il carcere come zona altra, separata. L'illusione del muro che ci dividerebbe da chi è dentro: dentro ci sono solo i cattivi, fuori i buoni. Io sono fra i buoni, pensano molti, e non voglio sapere cosa avviene al di là del muro. Ecco in sintesi la drammatica, assurda logica in base alla quale ancora una volta trattiamo il carcere. Anche stavolta, anche di fronte all'emergenza coronavirus. Noi consiglieri di Area abbiamo cercato di portare in plenum un contributo di pragmatismo. Non siamo riusciti a ottenere fino in fondo tale esito".

Leggi tutto...
 
Di Matteo, il Pm che vuole solo la galera, contro le norme del governo PDF Stampa
Condividi

di Tiziana Maiolo


Il Riformista, 28 marzo 2020

 

Magistrati coraggiosi o magistrati ossessionati? Se non c'è la "trattativa Stato-mafia", c'è il "cedimento dello Stato di fronte a un ricatto". Il protagonista è sempre lui, Nino Di Matteo, colui che faceva parte del pool di accusatori quando fu costruito il finto pentito Scarantino, colui che poi lottò contro i mulini a vento di un'inesistente patto scellerato tra uomini di governo e uomini d'onore, e infine, esausto da tanto lottare, planò al Csm. Ed è in questa sede, nel plenum che avrebbe dovuto discutere di come salvare la vita dei detenuti dal coronavirus, che ieri Di Matteo ha gridato "in galeeera!", come faceva da un altro palcoscenico Giorgio Bracardi negli anni Novanta a Striscia la notizia.

Leggi tutto...
 
Carceri, altro che indulto mascherato! PDF Stampa
Condividi

di Susanna Marietti*


Il Fatto Quotidiano, 28 marzo 2020

 

Le misure del Cura Italia sono insufficienti e si rischia il massacro sanitario. Il Consiglio Superiore della Magistratura ha bocciato gli articoli 123 e 124 del decreto Cura Italia, quelli che si riferiscono alle carceri. Lo ha fatto con un parere non unanime, bensì approvato con la maggioranza di 12 consiglieri, la contrarietà di 7 e l'astensione di 6.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

07


06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it