Domenica 05 Dicembre 2021
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

L'allarme del Csm: "Mancano mille giudici". Appello al ministro Cartabia PDF Stampa
Condividi

di Davide Varì


Il Dubbio, 5 dicembre 2021

 

Il Csm: "Su 10.751 posti previsti nelle piante organiche, le presenze effettive di magistrati in

servizio in uffici giudiziari sono 9.131". Il Csm si prepara a lanciare l'allarme sulla mancanza di magistrati proprio mentre agli uffici giudiziari devono realizzare gli "ambiziosi obiettivi" del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, cioè lo smaltimento dell'arretrato e il taglio della durata dei processi civili e penali, rispettivamente del 40 e del 25%. E a chiedere perciò al ministro Marta Cartabia di procedere sin dal prossimo bando alla riforma del concorso per l'accesso alla magistratura, consentendo la partecipazione da subito dei giovani appena laureati in giurisprudenza, in modo da allargare immediatamente la platea dei candidati.

Leggi tutto...
 
Riforma CSM: la vera riforma della giustizia PDF Stampa
Condividi

di Danilo Paolini


Avvenire, 5 dicembre 2021

 

Senza una magistratura libera dai vizi del correntismo, dal protagonismo di alcuni suoi membri e dall'appannamento della sua immagine agli occhi dei cittadini, infatti, non avremo mai un sistema in grado di fornire un buon servizio, né di infondere fiducia agli investitori stranieri. Il Csm, dunque, va riformato. E in fretta, visto che a luglio verrà rinnovato e le sue elezioni rischiano di svolgersi con il medesimo meccanismo messo sotto accusa in seguito al cosiddetto "caso Palamara".

Leggi tutto...
 
Palamara spacca ancora l'Anm: "Santalucia gli nega il diritto alla difesa" PDF Stampa
Condividi

di Simona Musco


Il Dubbio, 5 dicembre 2021

 

Articolo 101 contro il presidente dell'Anm per la mancata consegna dell'elenco degli iscritti ai legali di Palamara. "Ma davvero dobbiamo ancora ricoprirci di ridicolo". L'Anm si spacca sulla mancata consegna degli elenchi degli iscritti alla difesa di Luca Palamara. A contestare la scelta del presidente Giuseppe Santalucia di respingere la richiesta avanzata dall'avvocato Roberto Rampioni è "Articolo 101", la corrente "ribelle" delle toghe, che attraverso una lettera firmata dal magistrato Andrea Reale denuncia la mancanza di trasparenza all'interno dell'Associazione nazionale magistrati, nonché il rischio di ledere il diritto alla difesa dello stesso Palamara, imputato a Perugia per corruzione.

Leggi tutto...
 
Di Matteo: "La magistratura è un pugile alle corde, il Csm protegge i sodali di Palamara" PDF Stampa
Condividi

di Giuseppe Salvaggiulo

 

La Stampa, 5 dicembre 2021

 

Il pm antimafia: La vicenda che coinvolge Davigo è grave come quella dell'hotel Champagne"

 

Nino Di Matteo, da due anni lei è al Csm, eletto dopo il caso Palamara. Le correnti sono più forti o più deboli?

"Il Csm si dibatte tra spinte al cambiamento e controspinte conservatrici, come la difficoltà di liberarsi delle vecchie logiche, dure a morire, e nella tentazione di sopire, ridimensionare".

Leggi tutto...
 
Emilio Scalzo, l'attivista No Tav e per i diritti dei migranti è stato estradato in Francia PDF Stampa
Condividi

Il Fatto Quotidiano, 5 dicembre 2021


Arrestato lo scorso 15 settembre su richiesta dell'autorità giudiziaria francese, era stato in seguito messo ai domiciliari. È accusato di aver colpito un gendarme durante una manifestazione No Border avvenuta oltralpe

Emilio Scalzo è stato estradato in Francia. Lo storico leader del movimento No Tav è stato consegnato alla polizia francese al confine con l'Italia, dove è stato accompagnato dalla polizia penitenziaria del carcere di Torino. L'attivista, accusato di aver colpito un gendarme durante una manifestazione No Border oltralpe, era tornato in carcere dagli arresti domiciliari in attesa dell'estradizione dopo che la Cassazione aveva respinto il ricorso presentato dai suoi avvocati. Scalzo era stato arrestato lo scorso 15 settembre su richiesta dell'autorità giudiziaria francese e in seguito era stato mandato ai domiciliari.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it