Martedì 18 Giugno 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Se il linguaggio dei politici chiude al recupero dei detenuti PDF Stampa
Condividi

di Antonio Mattone

 

Il Mattino, 18 giugno 2019

 

Il linguaggio di alcuni politici con degli slogan che stanno diventando un mantra di giustizialismo come "buttare la chiave", "marcire in galera", certezza del carcere", non lasciano ben sperare. Che qualcosa non andasse per il verso giusto si percepiva da qualche tempo. Piccoli segnali di un malessere che piano piano si andava insinuando nei corridoi e tra i reparti del carcere di Poggioreale.

Leggi tutto...
 
Rivolta nel carcere di Poggioreale: l'Ucpi proclama lo stato di agitazione PDF Stampa
Condividi

camerepenali.it, 18 giugno 2019

 

La detenzione in Italia è un inferno fuori legge: 148 le morti in carcere nel 2018, 57 ad oggi nel 2019. Un morto ogni 3 giorni. Una strage di Stato a cui non si vuole porre rimedio. La delibera dell'Unione. La dura protesta esplosa nel carcere di Napoli-Poggioreale per ottenere il ricovero ospedaliero di un detenuto in gravi condizioni di salute è l'ennesima rivolta nelle carceri italiane dove sovraffollamento, caldo, mancanza di acqua, condizioni igieniche drammatiche, assenza di attività trattamentali, ricoveri urgenti non eseguiti rendono la detenzione un inferno fuori legge: 148 le morti in carcere nel 2018, 57 ad oggi nel 2019. Un morto ogni 3 giorni. Una strage di Stato a cui non si vuole porre rimedio.

Leggi tutto...
 
Intercettazioni, scontro Lega-M5s sulla riforma PDF Stampa
Condividi

di Errico Novi

 

Il Dubbio, 18 giugno 2019

 

Alla vertice sulla giustizia mancano poche ore. Domani il guardasigilli Alfonso Bonafede e la plenipotenziaria della Lega Giulia Bongiorno tireranno le somme sia sulla riforma del processo e che sulle nuove regole per il Csm. Ma un tema è destinato a restare fuori dal discorso: quello che, negli auspici di Salvini e della ministra alla Pa, dovrebbe impedire la pubblicazione delle intercettazioni- gossip. Bonafede è netto: è giusto che finisca sui giornali "ciò che ha rilevanza pubblica". D'altronde l'ultimo tentativo di mettere ordine, il decreto Orlando, è stato di nuovo congelato proprio con un provvedimento caro a Salvini, il decreto Sicurezza bis.

Leggi tutto...
 
Governo paralizzato. Conte: niente fretta sulla giustizia PDF Stampa
Condividi

di Andrea Fabozzi

 

Il Manifesto, 18 giugno 2019

 

Dopo lo scandalo. Domani vertice, ma per il premier "non si fanno interventi a caldo". Tanta saggezza spiegata dalle divisioni tra alleati. Vecchie e nuove. Salvini incalza e M5S manda la palla in tribuna. Difficili anche gli interventi richiesti da tutti. Piedi di piombo.

"La riforma della giustizia deve essere meditata bene, non possiamo intervenire per reazioni emotive e a caldo". Con poche parole, pronunciate a Parigi mentre partecipa a un salone aeronautico, il presidente del Consiglio certifica che le divisioni nella maggioranza impediscono passi avanti sulla giustizia.

Leggi tutto...
 
L'allarme del Quirinale per la magistratura PDF Stampa
Condividi

di Concetto Vecchio

 

La Repubblica, 18 giugno 2019

 

Nel mirino di chi cavalca lo scandalo rischiano di finire la parte sana dei giudici e le authority di garanzia. Assume una forza simbolica la presenza del presidente Sergio Mattarella venerdì al plenum del Csm. La preoccupazione sulla delegittimazione della magistratura è infatti vivissima da parte della presidenza della Repubblica.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

06

 

06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it