Lunedì 23 Settembre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Tortura, prima indagine: botte nel carcere di San Gimignano PDF Stampa
Condividi

di Giacomo Salvini


Il Fatto Quotidiano, 23 settembre 2019

 

15 agenti inquisiti. I detenuti denunciano: picchiato e umiliato un tunisino recluso per droga. Lo hanno umiliato "abbassandogli i pantaloni" prima di pestarlo con pugni e calci. Trattamento che la Procura di Siena definisce "inumano e degradante", condito da "violenza " e "crudeltà".

Leggi tutto...
 
Il Garante dei detenuti: "È scoppiato il bubbone". L'inchiesta si allarga ad altri pestaggi PDF Stampa
Condividi

di Michele Bocci


La Repubblica, 23 settembre 2019

 

Il Sindaco di San Gimignano: "penitenziario abbandonato a sé stesso". Non un caso solo, seppure grave, seppure degno di far ipotizzare alla procura di Siena il reato di tortura. Sarebbero anche altri gli episodi di violenze sui detenuti ad opera della polizia penitenziaria nel carcere di San Gimignano, che allungano un'ombra inquietante sulla struttura.

Leggi tutto...
 
L'ira degli indagati: "Certi detenuti andrebbero bruciati con la benzina" PDF Stampa
Condividi

di Michele Bocci


La Repubblica, 23 settembre 2019

 

L'assistente capo è contrariato. Alle 10 di mattina di un lunedì del gennaio scorso deve recarsi a Firenze, al Dap, "per quei fatti che sono successi ad ottobre - rivela a un collega indagato come lui - Cioè, andare a perdere una giornata lavorativa per andare eventualmente a giustificare l'operato delle persone, per uno che bisognerebbe pigliare la tanica di benzina, buttargliela addosso e dargli fuoco".

Leggi tutto...
 
Antigone (Gonnella): a San Gimignano, ma anche a Monza, si accerti subito verità PDF Stampa
Condividi

antigone.it, 23 settembre 2019


"Nei casi di tortura l'accertamento della verità è una corsa contro il tempo. Una corsa che deve essere facilitata dalle istituzioni. Una corsa che richiede la rottura del muro del silenzio da parte di tutti gli operatori che hanno visto gli abusi e le violenze. In questo caso siamo rinfrancati dalla prontezza del lavoro della magistratura e dalla collaborazione del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria.

Leggi tutto...
 
Vittime di reato al centro del programma E-Protect dell'Unione europea PDF Stampa
Condividi

di Marzia Paolucci

 

Italia Oggi, 23 settembre 2019

 

Garanzie per i minori. Dai Centri scandinavi all'aula doc di Reggio. Dalle scandinave Barnahus, centri a misura di minore, alle stanze spagnole con tavoli bassi e giochi divisi per età fi no a Reggio Calabria dove il minore vittima di reato viene ascoltato una volta sola, insieme da tribunale e procura, per ridurne al minimo lo stress e la possibilità di intimidazione secondaria.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

06

 

06

 

06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it