Lunedì 19 Novembre 2018
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Buona condotta pesante. Vale più della gravità del reato commesso

PDF Stampa
Condividi

di Valerio Stroppa

 

Italia Oggi, 12 settembre 2018

 

Per l'affidamento in prova ai servizi sociali la buona condotta mantenuta in carcere vale più della gravità del reato commesso. Pertanto il giudice non può negare il beneficio basandosi solo sull'entità degli illeciti, ma deve sempre tenere conto della "condotta successivamente serbata dal condannato". Così la I sezione penale della Cassazione con la sentenza n. 40341/18 di ieri.

Un uomo era stato condannato a due anni e otto mesi di reclusione per bancarotta fraudolenta. L'imprenditore si era dichiarato incapiente e non era stato in grado di ricostituire il capitale distratto, versando un contributo simbolico di 1.500 euro. Tuttavia, aveva svolto nell'istituto penitenziario attività di volontariato.

Il tribunale di sorveglianza capitolino aveva respinto in due occasioni l'istanza di pena alternativa "per mancanza di prova di qualsiasi risarcimento, per l'assenza di revisione critica e per l'inadeguatezza del lavoro volontario prospettato". Secondo la Suprema corte, però, tali elementi non sono sufficienti a bocciare in automatico la richiesta, poiché "è indispensabile l'esame anche dei comportamenti attuali del condannato".

In tale ottica, rilevanza particolare viene assunta dalle relazioni provenienti dagli organi deputati all'osservazione del detenuto. Il tribunale ha dato eccessiva importanza al prima, cioè al reato di bancarotta e all'omessa ricostituzione del patrimonio, senza però compiere la "contestuale ed effettiva valutazione" del dopo, che assume "non meno importanza" per capire se il soggetto "ha maturato la sufficiente consapevolezza della necessità di rispettare le leggi penali e di ispirare la propria condotta al rispetto dei doveri inderogabili di solidarietà". Da qui l'annullamento dell'ordinanza impugnata.

 

 

 



06


  06

 

06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it