Martedì 22 Gennaio 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Avellino: "mancano medici e infermieri", l'allarme del Garante dei detenuti

PDF Stampa
Condividi

internapoli.it, 7 gennaio 2019

 

"Nella mia visita di oggi nel carcere di Avellino, ho verificato ancora una volta, ascoltando diversi detenuti, che al centro delle criticità vi sono spesso i medesimi temi: la sanità negata e la rigidità ed i tempi lunghi nelle decisioni del Tribunale di Sorveglianza. Mancano gli infermieri, medici specialisti, gli psichiatri ed il medico del reparto per i tossicodipendenti. Chiedo ai Dirigenti dell'Asl di intervenire; alcune volte i detenuti attendono mesi per visite specialistiche e ricoveri ospedalieri". Così la denuncia del Garante Campano dei Detenuti, Samuele Ciambriello.

Ieri presso la sala teatro del carcere di Avellino si è tenuta la rappresentazione teatrale "i conti sbagliati" organizzata dalla Associazione il Faro, il cui presidente è Anna Ansalone, nell'ambito del progetto "far-musica". Tale rappresentazione ha visto partecipi la compagnia "La Fermata" e 12 detenuti dello stesso istituto. Erano presenti, oltre al Garante Regionale dei detenuti, il Direttore dell'istituto Paolo Pastena, il comandante Attilio Napolitano e la responsabile dell'area educativa Angela Ranucci. Ha assistito alla rappresentazione teatrale una delegazione di Detenuti del nuovo padiglione.

 

 

 



06


06

 

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it