Venerdì 14 Dicembre 2018
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Afghanistan. Il presidente Ghani apre ai Taleban: amnistia e riconoscimento politico

PDF Stampa
Condividi

di giordano stabile

 

La Stampa, 28 febbraio 2018

 

Dopo 17 anni di guerra senza via di uscita il presidente afghano Ashraf Ghani offre ai Taleban un accordo politico per arrivare alla pace: amnistia per i combattenti, riconoscimento come partito politico, cessate-il-fuoco e rilascio di tutti i prigionieri. I leader talebani verrebbero anche cancellati dalle liste nere del terrorismo. L'offerta è stata fatta in apertura della conferenza internazionale che punta a creare una piattaforma per i negoziati di pace, il cosiddetto "Processo di Kabul". Arriva dopo una serie di segnali dal governo di Kabul, appoggiato dalla Nato, e dagli stessi Taleban, che per la prima volta hanno mostrato una serie volontà di dialogo.

L'offerta di Ghani è "senza condizioni" e include la disponibilità alla revisione della Costituzione. Per Ghani è una svolta a 180 gradi. Finora ha sempre definito i Taleban "terroristi" o al massimo "ribelli". Le offerte di dialogo precedenti era state fatte soltanto a settori dissidenti degli studenti barbuti, quelli più disponibili al compromesso.

Questa volta invece il presidente afghano si rivolge a tutta la dirigenza talebana. L'anno scorso le forze armate afghane hanno subito oltre 14 mila perdite, fra morti e feriti. I Taleban hanno un controllo totale o parziale di più di metà del territorio. Sono esclusi dai grandi centri urbani ma dilagano nelle vaste zone rurali. Molto preoccupante è per esempio la situazione nella provincia di Farah, dove sono presenti anche truppe italiane.

 

 

 



06


  06

 

06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it