Mercoledì 18 Luglio 2018
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Pisa: un convegno sul tema “Lavorare in libertà, un carcere per rinascere”

PDF Stampa E-mail
Condividi

Il Tirreno, 6 dicembre 2010

 

Il lavoro come elemento fondante per il reinserimento nella società di quanti sono precipitati nell’inferno carcerario italiano. Un tema, questo, tra l’altro sancito dalla nostra Costituzione, dibattuto ieri a Pisa, all’auditorium “Toniolo”, nel corso di un convegno nazionale dal titolo “Lavorare in libertà: un carcere per rinascere” cui hanno preso parte esponenti del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, della magistratura e del sociale.
Non è certo la prima volta che nella nostra città si dibatte un tema così delicato quanto importante, proprio perché il “Don Bosco” in sinergia con la casa circondariale di Torino, 20 anni or sono, dette impulso all’esperienza pilota denominata progetto Prometeo, dedicato in prima istanza a detenuti affetti da Aids e Hiv, che in una sezione apposita potevano beneficiare di un regime meno restrittivo e socializzare con altri detenuti sani, appositamente inseriti nel contesto.
Un progetto che in tutta la provincia di Pisa porta il nome di “agricoltura sociale” che ha dato la possibilità, se pur a pochi oggi ex detenuti, di ricominciare una vita normale grazie all’impegno delle istituzioni e di molte aziende del territorio. “Una goccia nel mare - la definisce Enrico Della Ratta Rinaldi, magistrato di sorveglianza a Roma - che dovrebbe costituire la regola e non l’eccezione. Il lavoro, in carcere è l’unica possibilità per togliere il detenuto da quello stato di prostrazione causato dallo stare sdraiato a guardare il soffitto”. Un primo passo verso la comprensione di chi, pur sbagliando, soffre le pene di un carcere che ha ormai perduto il senso della dignità umana, possiamo farlo visitando il mercatino di Natale allestito con le opere artigianali dei detenuti del Don Bosco, al piano terra dell’Arcivescovado. Fino al 18 dicembre con orario 10-12.30 e 15.30-19.30, esclusi i festivi.

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it